giovedì 26 gennaio 2012

OLIVERI: LA COMUNITA' E' ALLARMATA, NON C'E' LUOGO DOVE NON SI PARLI DI TUMORI

Oliveri: lettera aperta al Prefetto di Messina dott. Francesco Alecci e al presidente dell’ordine dei medici dott. Giacomo Caudo, al Presidente della Provincia regionale di Messina On. Giovanni Ricevuto, al Sig. Sindaco del Comune di Oliveri Sig. Michele Pino e ai Capigruppo consiliari alla Provincia Regionale di Messina

Oliveri (Me), 26/01/2012 -

Ill.me Autorità, mio malgrado, n.q. di Consigliere Comunale di Oliveri,
sono costretto a richiedere la vostra attenzione circa un fenomeno, che in maniera preoccupante, soprattutto nell’ultimo decennio, si sta espandendo in tutto il territorio comunale, condannando gli abitanti di Oliveri, ad essere impotenti vittime di devastanti ed importanti fenomeni tumorali.

Sciaguratamente diversi abitanti del noto comune tirrenico, troppi in verità, da anni sono vittime della violenza e della ferocia dei più disparati casi di Tumore, ferocia che nel tempo non ha fatto differenze di sesso o di età, è che sta purtroppo, almeno apparentemente, caratterizzando il nostro paese, come uno dei più colpiti della provincia messinese.
La sciagurata coincidenza di cui sopra, viene ulteriormente acuizzata, nel disagio di una comunità non opportunamente assistita da studi e ricerche in merito alle diverse patologie tumorali che si presentano nei cittadini.

Purtroppo, non si ha contezza sulla reale esistenza di aggiornati registri tumorali, quanto piuttosto, sulla manifesta incapacità delle Amministrazioni comunali che si sono succedute negli anni, nell’approfondire e fare analisi accurate sulle anomali coincidenze, predisponendo iniziative, magari in accordo con le diverse strutture sanitarie dello Stato, atte al monitoraggio della fattispecie sanitaria nel comune di Oliveri.
Di fatto, l’Associazione Italiana Registri Tumori (AIRT), fornisce assistenza tecnica, promuove l’uso di tecniche uniformi di registrazione e di sistemi di classificazione uguali o confrontabili e valuta la qualità e la completezza dei dati dei Registri di popolazione e dei Registri specializzati, per le comunità o le Istituzioni che si dotano di tali registri.

I Registri Tumori raccolgono informazioni sia dalle strutture ospedaliere sia dai medici di famiglia, sia dalle ASL, sia dalle Regioni o dalle loro Agenzie sanitarie.
Oggi la comunità di Oliveri è allarmata, si parla di Tumori in tutte le case, in piazza, nei Bar, nel Blog “Oliveri Libera” e nelle associazioni, anche quelle cattoliche come il MCL, insomma non c’è luogo dove non si sente parlare preoccupatamente di Tumori.

Con la presente, illustrissime Autorità, spero vivamente in una Vostra significativa sensibilizzazione in tal senso, così da iniziare quel percorso di controllo del territorio e prevenzione, necessario per rasserenare i cittadini, e creare quel giusto clima di assistenza e tranquillità sociale, che possa in qualche maniera far sentire più vicina, soprattutto agli ammalati di tumore ed alle famiglie che già ci sono passate, la presenza dello Stato e delle sue Istituzioni, ivi compreso l’Ordine dei Medici, che più di ogni altro soggetto che orbita nel mondo della sanità pubblica, ha i propri uomini al fronte, impegnati quotidianamente nel’assistere cittadini e pazienti di tutto il territorio provinciale.

Coincidenze o criticità ambientali collegate?

Oliveri merita una risposta concreta da parte di tutte le massime autorità istituzionali del territorio, una risposta ai tanti interrogativi di una comunità oggi spaventata e che vede le proprie preoccupazioni non al centro dell’interesse delle diverse Istituzioni messinesi.

Per quanto sopra la decisione infine, di inviare anche e per conoscenza ai Capigruppo Consiliari della Provincia Regionale di Messina ed al Sig. Sindaco del comune di Oliveri, con l’auspicio che la presente missiva sia oggetto di dibattito consiliare nelle diverse aule istituzionali del Comune di Oliveri e della Provincia regionale di Messina.

Il Consigliere Comunale
Sergio Lembo
Gruppo “Uniti Per Oliveri”

Fonte: Nebrodi e Dintorni.

40 commenti:

  1. Complimenti! Il giovane promette bene. Siamo già in campagna elettorale?

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. ASPIRANTE CANDIDATO ALLA POLTRONA ANCHE LUI ?VUOLE SCONTRARSI POLITICAMENTE CON LA VICE PER LA FASCIA?
    LA FOTO PUBBLICATA DAI GIORNALI E' DI PIENA COMPETIZIONE ELETTORALE .
    E' UN ARGOMENTO SERIO, MA FORSE, A MIO PERSONALE AVVISO, ANDAVA TRATTATO IN MANIERA MENO MEDIATICA.

    RispondiElimina
  4. Sono contento che Sergio ha voluto attenzionare una grave situazione di salute che riguarda tutti i cittadini di Oliveri, anche degli amministratori che non pensano alle cose serie. Io stimo molto Sergio Lembo e gli riconosco buone capacità amministrative.
    Appunto per questo mi domando: perchè Sergio non mette lo stesso impegno in altri argomenti paesani che interessano tutti i cittadini?
    Tipo: pagamento ICI non dovuto, pagamento consumo acqua DOVUTO, pagamento DOVUTO degli anni arretrati fitto terreno Ipar, funzionamento centro diurno Anziani, fruizione parco valle Olivara, spostamento fiera nel Mercato comunale, legittimazione terreni comunali, rifacimento pavimentazione via Roma, prevenzione pericoli di allagamento e tanti altri argomenti importanti meritevoli di attenzione come la salute. Penso che Sergio ha validi motivi per disinteressarsi. Penso sia suo dovere fare conoscere questi motivi ai suoi elettori. Io non votai per lui. Vorrei farlo per il futuro. Ma ancora non mi ha convinto. Vedremo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me la causa è da ricercare nei ripetitori (tralicci) di radio maria ...

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Sergio Lembo potrebbe essere un buon Sindaco.
    Secondo me è invischiato in molti affari di.... famiglia. Non può liberarsi. Dunque?

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Dove sono piazzati questi ripetitori? chi li ha autorizzati? Perchè non parli apertamente? con la salute non si scherza! informa Sergio.

    RispondiElimina
  9. Sergio Lembo è un giovane preparato. L'opposizione lo sostiene. Ha molti voti personali di famiglia. E' pronto per la fascia tricolore. Sarà il prossimo Sindaco di Oliveri.

    RispondiElimina
  10. sergio lembo,continua a studiare. perfeziona la tua preparazione. lascia perdere l'opposizione (sono dei fanti). lascia perdere i voti di famiglia ????? (ti possono solo aiutare a rimanere un burattino) la fascia tricolore è già assegnata, nonostante il tuo non saperlo. il prossimo sindaco di oliveri(grande onore) sarà antonio amodeo.

    RispondiElimina
  11. Questo commento si commenta da solo. Non merita altri commenti. Solo una piccola esortazione all'anonimo: "se ti è possibile, assumi un comportamento più serio e responsabile, conforme alla gravità dell'attuale situazione".
    Oliveri attraversa una grave crisi amministrativa. Ciascun cittadino è chiamato a concorrere seriamente in misura delle proprie reali possibilità, tralasciando le solite furbizie e gli egoismi personali di cui la storia di questo sfortunato paese è satura.
    A buon intenditor.....

    RispondiElimina
  12. sinnicu si di sinnicu c'è ne uno e come a michele PINO arsenio Lupen non c'è NESSUNO

    RispondiElimina
  13. Il problema delle malattie tumorali non è un problema solo di Oliveri ma ormai è diventato un grave male generale in tutto il mondo.E' bene parlare nelle sedi opportune ,facendo i relativi controlli ambientali, senza allarmismi inutili.
    Sergio: Un bravo ragazzo che gli auguro di crescere bene.

    RispondiElimina
  14. Si parla già di nomi per il futuro: Sidoti e Lembo direttamente dalla scuderia Ipar, e perfino di lei Sign. Amodeo. Tutto questo perchè succede? Soprattutto a distanza di più di due anni dalla prossima tornata elettorale. Mi spieghi lei perchè io sinceramente non capisco. Sidoti e Lembo sono i garanti di interessi "particolari" delusi dall'"affarone di eleggere Michele Pino Sindaco" o cosa? Sono due giovani esibizionisti in cerca di visibilità? Parlarne ora, significa decretare finalmente come superata, bocciata ed inadeguata quest'esperienza amministrativa? In tal caso, chi per un senso o chi per un altro, Francesca Sidoti e Sergio Lembo, giovani si, rappresentano un chiaro rimando a questa amministrazione fallimentare e fallita chi come rampante vicesindaco e chi come inadatto oppositore. Certo, la politica si fa con i numeri, ma magari pensare ad altro o ad altri sarebbe un segno di discontinuità da un passato fatto di poche luci e molte ombre, da una serie di intrallazzi che permettono magari ad avversari di tramare sottobanco o ai pilastri di quest'amministrazione di trovarsi contro in tribunale e cercare di fare affari fuori.

    RispondiElimina
  15. I pupari di turno che hanno sempre tenuto in ostaggio il paese, hanno sancito questo principio sacro e inviolabile: "al Comune di Oliveri non vogliamo amministratori che sanno leggere e scrivere". Se i candidati indicati dagli anonimi hanno questo requisito, sicuramente saranno eletti. Contrariamente, si affannano inutilmente.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. il consigliere Lembo, si è prestato solo a firmare una lettera di cerreti, preparata per diversi comuni..... sono ambedue bambini.... indifesi... il sindaco PINO ha ragione ed ha fatto bene ad aggredirlo ieri sera in chiesa, perchè tutto quanto posto in essere dal consigliere "autonomo" Lembo Sergio, non corrisponde a verità e crea solo e soltanto danni alla collettività, al turismo ed alla crescita del nostro Comune.... caro consigliere pensa all'IPAR, e paga tasse e quanto dovuto al comune

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. il nostro ed unico candidato a sindaco per il comune di oliveri resta michele PINO, purche' giochi sempre con i fratelli affaristi e falsi......imbroglioni.....

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  24. Cugino Melo è andato in vacanza per riposarsi le stanche membra. Ha lavorato troppo, a piene mani. Ora ha bisogno di riposo fisico e mentale. Deve affrontare prossimamente grandi fatiche amministrative, deve preparare un megagalattico programma estivo. Deve controllare gli incassi della fiera, se no quelli ci fregano.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  27. e quannu sparisci a giunta chi minchia cunchiudisti? u sinnicu sinni nomina nautra e amministra meglio, senza tanti rompimenti di ........ prova a fari spariri u sinnicu.

    RispondiElimina
  28. il sindaco non scompare " non esiste "!.!.!. ( non esiste a OLIVERI almeno per ora

    RispondiElimina
  29. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  32. A oliveri ci sono tante persone all'altezza, tante persone perbene che potrebbero fare molto di più. Probabilmente non visti perchè fuori da ogni contesto e da ogni legame. Forse è proprio questo che li rende "quasi" invisibili. Solo uomini e donne liberi da legami potrebbero amministrare in modo equo, giusto e imparziale. Ma gli invisibili, purtroppo, non hanno voti. I numeri fanno la politica e questi sono i risultati. Speriamo bene per il futuro.

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  36. il problema esiste, e stato gestito male, bastava fare una interrogazione in consiglio comunale e dopo dibattito, si deliberava il da fare.

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  39. ma perchè non pensate tutti a lavorare,anzichè commentare commentare e commentare...ca bucca su tutti bravi a parrari!!!...il problema di fondo in questo paese è sempre stata la competizione.E'inutile che parlate, qualsiasi cosa venga fatta viene sempre criticata,chiunque la faccia sia di opposizione sia di maggioranza(sasizzate a volontà),sia ora che in passato,,,non vedete il marcio in ogni cosa,siete prevenuti e devo dire la verità anche incompetenti,,,brave persone educate oneste(forse) ma incompetenti...quello che fate fatelo per il bene del paese e non per le vostre tasche, solo cosi qualcosa potrà cambiare!!!

    RispondiElimina