domenica 30 aprile 2017

UNIVERSITA’ DELLA

CALABRIA –

Presentato il sito del Centro

di Documentazione

Scientifica sull’Intelligence.



            
18197187_1952668208287672_912897634_n
Di Denise Ubbriaco

18197424_1952667648287728_395751776_n

Il Direttore del Master in Intelligence dell’Università della Calabria, Mario Caligiuri, e i componenti del comitato scientifico, Alberto Ventura e Luciano Romito, hanno presentato il sito internet del Centro di Documentazione Scientifica sull’Intelligence dell’ateneo calabrese.
Il sito intende rappresentare un punto di riferimento scientifico sul tema dell’intelligence per contribuire allo sviluppo e alla promozione degli “intelligence studies” in Italia.
Sul sito saranno presenti:i programmi formativi delle precedenti edizioni del Master in Intelligence, le tesi discusse dagli studenti e le biografie dei docenti, oltre ai testi e ai video delle lezioni, i testi pubblicati nella collana del centro studi e altri materiali.
Mario Caligiuri ha dichiarato: “Questa iniziativa si colloca nell’ambito delle attività che stiamo svolgendo nel nostro ateneo per quanto riguarda lo sviluppo degli intelligence studies in Italia.
Siamo stati, in questo, antesignani e vorremmo rimanerlo. Gli studi sull’intelligence in Italia stanno avendo una radicale trasformazione.
L’intelligence serve per capire e per comprendere.
Nasce, nel nostro percorso scientifico, da un bisogno di trasparenza più che da una necessità di segretezza.
Questo sito è un’esperienza importante, ha una grande ambizione.
Prima di tutto, è un contenitore che valorizza ed esalta quello che in dieci anni abbiamo sviluppato all’interno di questa università. Basti pensare al materiale di tesi raccolto che ha un valore inestimabile.
Vuole essere un punto di incontro: valorizza l’attività fatta, promuove quella da fare ed esalta le competenze di chi, nel corso di questi anni, ha conseguito il titolo di Master in Intelligence.
Cercheremo di essere un punto di raccordo, tenendo conto del marchio di unicità che contraddistingue la nostra iniziativa: far diventare l’intelligence materia di studio nelle università italiane.”
A seguire, sono intervenuti i componenti del comitato scientifico del Master in Intelligence.
Luciano Romito ha affermato: “L’intelligence può essere validamente sviluppata nel nostro Ateneo non solo con il master, ma eventualmente anche con un corso di laurea. Il corso triennale sarà parallelo al master. Il master è multidisciplinare. Questa è la sua forza..”
Alberto Ventura ha espresso le sue considerazioni a riguardo: “Sono convinto che l’intelligence sia un fatto culturale, non è solo un lavoro di indagini e di decifrazione cibernetica. L’intelligence è una materia di straordinaria e crescente attualità, rappresentando un punto di incontro e di arricchimento tra le diverse discipline.”
A concludere la manifestazione, è stato Luigi Barberio che ha illustrato nel dettaglio i contenuti e il funzionamento del sito, precisando che si tratta di un lavoro in via di aggiornamento e di definizione.

In programma, tante iniziative a partire dalla realizzazione di una rivista digitale “Questioni di Intelligence” oltre ai profili Facebook e Twitter, collegati con il Centro Studi. Da segnare in agenda, due importanti convegni scientifici imperdibili: “Aldo Moro e l’intelligence” che si terrà il 13 maggio e “Dieci anni della riforma della legge sui Servizi” previsto per il 19 giugno. -

VOGLIA DI FESTIVAL –

A Brolo le foto della prima

serata. Un successo.

E oggi la seconda selezione.





            
festival prima serata 2017 (9)

Con la direzione artistica di Sergio Camuti e della sua “Music Art” l’accademia musicale che opera in sintonia con il Conservatorio Corelli di Messina ieri è “partito” il primo Festival della Festa di Primavera. In in sei sono passati alla fase finale, c’è stato anche un exequo. Questa sera la seconda selezione per poi, domani, primo maggio la finalissima.
La manifestazione – un successo annunciato – rientra tra gli eventi proposti dalla Festa di Primavera in fase di svolgimento a Brolo, promossa dall’associazione “Noi!” di Brolo. Per informazioni: 347 7259752. Anche questa sera a condurre sarà Giovanni Mastriani. Ospite la DREAM DANCE ALICE di Alice Corica.

Le foto di Maurizio Forzano.
Locandina Festa di Primavera a Brolo 2017

Ieri sera si sono esibiti: Alessandra Contenta – Dimentico tutto, Aurora Crò – Sul ciglio senza far rumore, Beatrice Bontempo – Finche la barca va, Eya – Volare, Giada Bruno – La tarantella della mozzarella, Giulia Cusmà Piccione – Batti Cinque, Lorenzo Mastrolembo – Il ragazzo della via Gluck, Lucia Stipa – La Pansè, Noemi Caputo – Controvento, Maria Assunta – Romagnolo Straordinario, Sofia Benedetti – Ora o mai più.
Alla fine, lavo estremamente difficile per la giuria tecnica, ma è la legge dell Festival e delle sue selezioni sono passati:Aurora Crò, Giada Bruno, Lucia Stipa, Noemi Caputo, Maria Assunta Romagnolo e Sofia Benedetti.

festival prima serata 2017 (2)

Ospiti i ragazzi della DANCING STAR EVOLUTION.
I protagonisti:

festival prima serata 2017 (16)festival prima serata 2017 (17)festival prima serata 2017 (14)festival prima serata 2017 (12)festival prima serata 2017 (3)festival prima serata 2017 (6)festival prima serata 2017 (4)festival prima serata 2017 (10)festival prima serata 2017 (15)festival prima serata 2017 (18)festival prima serata 2017 (11)


























































































































Orchestra residente del Festival, gli XXL.


18058195_195430407640614_5582323754986929600_n

Il programma della Seconda giornata I° FESTIVAL CANORO “FESTA DI PRIMAVERA”

festival prima serata 2017 (1)

Anna Ricciardello – Senza fare sul serio
Giulia Sarri – Mamma son tanto felice
Grazia Cipriano – Una finestra tra le stelle
Martina Decimo  – Se avessi un cuore

foto_saggio_dream_dance_alice_001_400_x_300

Ospite: DREAM DANCE ALICE
Matilda Manganaro – Sarà perché ti amo
Salvatore Lacava – Un giorno credi
Santo Spinella – A mano a mano
Sofia Messina – Faded

festival prima serata 2017 (20)

Ospite: DREAM DANCE ALICE
Sophie Carrabba – Città vuota
Swami Forzano – Tutta colpa mia
Valentina Sarri – Il gatto e la volpe
conclude la seconda serata l’Orch. Spett. XXL

18121291_1462965940456390_4474362469002554005_o

Nella Terza e ultima serata I° FESTIVAL CANORO “FESTA DI PRIMAVERA” 

 – 01/05/2017 – FINALE

Dopo l’ORCHESTRA XXL si esibiranno
1 EMERGENTI
2 EMERGENTI
3 Agnese Corica
4 Barbara Agnello

festival prima serata 2017 (13)

5 EMERGENTI
6 EMERGENTI
7 Ida La Cava
8 Lucia Benedetti

festival prima serata 2017 (7)

9 EMERGENTI
10 EMERGENTI
11 Sofia Aliberti
12 Gabriele Vitanza
13 EMERGENTI
14 EMERGENTI
15 Sofia Nici
16 Giuseppe Bruno

festival prima serata 2017 (5)

17 EMERGENTI
18 EMERGENTI
19 Chiara Castelluzzo
20 Ludovica Mazzocchi

festival prima serata 2017 (8)

Quindi mentre la giuria sceglierà i vincitori, spazio all’orchestra XXL ed alla fine il palco ritornerà ai primi tre qualificati.

music art novembre 3337

La Festa del lavoro,

perchè il primo maggio?


da www.canalesicilia.it  

Festa del lavoro

La Festa del lavoro – o dei lavoratori – ha una lunga tradizione: il primo “Primo Maggio” nasce infatti a Parigi il 20 luglio del 1889.

L’idea venne lanciata durante il congresso della Seconda Internazionale, in quei giorni era riunito nella capitale francese. Durante i lavori venne indetta una grande manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore.

Perchè il primo maggio. La scelta della data non era casuale: si optò per il 1° maggio perché tre anni prima, nel 1886, una manifestazione operaia a Chicago era stata repressa nel sangue. A metà del 1800, infatti, i lavoratori non avevano diritti: lavoravano anche 16 ore al giorno, in pessime condizioni, e spesso morivano sul luogo di lavoro. Il 1° maggio 1886 fu indetto uno sciopero generale in tutti gli Stati Uniti per ridurre la giornata lavorativa a 8 ore. La protesta durò 3 giorni e culminò, il 4 maggio, col massacro di Haymarket: una vera e propria battaglia in cui morirono 11 persone. -

Progetto turistico

“Borghi marinari”

a Sant’Agata Militello.



Borghi Marinari

Operatori turistici di 11 Nazioni, il 4 maggio, in visita a Sant’Agata Militello.

Si svolgerà in tutta la Sicilia dal 2 al 5 maggio il primo educational per tour operator del progetto turistico Borghi Marinari, nato per promuovere le qualità e unicità dei comuni siciliani, per far conoscere il Distretto nel suo complesso e gli itinerari tematici che il territorio offre.

Si tratta di un’iniziativa internazionale che nei tre giorni vedrà impegnati gli operatori del turismo provenienti da 11 nazioni: Republica Ceca, Spagna, Russia, Olanda, Norvegia, Italia, Romania, Germania, Slovacchia, Spagna e Regno Unito.

Il Comune di Sant’Agata Militello rappresenta una delle tappe del “progetto” e giovedì 4 maggio è previsto l’arrivo della folta rappresentanza di operatori turistici internazionali, proveniente da Caronia dove si fermerà dalle 8 alle 11, intorno alle 11e trenta per una visita al Castello Gallego. Dopo il pranzo, intorno alle 16 la comitiva ripartirà per Brolo da dove, in serata, proseguirà per i centri del Catanese.

Borghi Marinari

L’incontro con professionisti di alto profilo del turismo internazionale incrementerà l’interesse per il distretto turistico Borghi Marinari e rafforzerà un di partecipazione che coinvolga fortemente l’identità locale e preveda il diretto coinvolgimento degli abitanti del luogo. L’educational farà conoscere i molti luoghi suggestivi che i borghi marinari siciliani possono offrire e farà assaggiare prodotti tipici enogastronomici, dando alle nazioni estere nuove prospettive di turismo della Regione Siciliana.

“Borghi Marinari è un progetto turistico nato per mettere insieme le qualità e unicità dei comuni siciliani che hanno creato il Distretto Turistico Tematico “Borghi Marinari”, per offrire un’esperienza unica e personalizzata ai turisti e un supporto organizzativo e promozionale agli operatori del territorio.  Parliamo di alcuni dei comuni più suggestivi della Sicilia, tra cui: Avola, Aci Castello,  Brolo, Caronia, Sant’Agata di Militello,  Castellammare del Golfo, Santa Flavia,  Ribera,  Mazara del Vallo,  Portopalo di Capo Passero,  Sciacca”. -