giovedì 17 maggio 2018

Crocetta è indagato 

nell'inchiesta Montante.



L'ex governatore avrebbe favorito il manager nominando assessori Vancheri e Lo Bello, ora indagate. E spunta un video dal carattere scabroso.






L'ex presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, due ex assessori dei suoi governi, Linda Vancheri e Mariella Lo Bello, sono tre degli otto nuovi indagati dell'inchiesta su Antonello Montante, arrestato con l'accusa di avere creato una rete di "talpe" tra investigatori e 007: sotto indagine anche il successore dello stesso Montante al vertice di Confindustria Sicilia, Giuseppe Catanzaro.








L'accusa è di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, all'abuso d'ufficio e al finanziamento illecito dei partiti. Sotto indagine pure il presidente dell'Istituto regionale per le attività produttive (Irsap), Maria Grazia Brandara, e gli imprenditori di Caltanissetta Carmelo Turco, Rosario Amarù, Totò Navarra.
Tra i mezzi utilizzati per corrompere Crocetta ci sarebbe stato, secondo quanto riportano le agenzie, anche un video dal contenuto scabroso attinente alla vita privata dell'ex presidente della Regione Sicilia.
Claudio Fava, presidente della Commissione antimafia all'assemblea regionale siciliana, ha commentato così l'accaduto: "Sono preoccupato, lo sono da parlamentare, da presidente della commissione Antimafia e da cittadino. Sono preoccupato davanti l'idea di una sorta di governo parallelo che si è costruito nel corso degli anni anche dinanzi a una colpevole distrazione di tanti".-

Nessun commento:

Posta un commento