sabato 8 luglio 2017

Torre Annunziata,

otto le vittime del crollo,

bilancio definitivo.

Due i piani che si sono sbriciolati risucchiando anche due bambini di 8 e 14 anni.




Foto di Ciro Fusco e Cesare Abbate ROMA
News

Sono state recuperate le salme delle due ultime vittime del crollo di Torre Annunziata (Napoli). A confermarlo il sindaco Vincenzo Ascione, presente sul posto dall'alba: ''Da pochi istanti è stato estratto il corpo senza vita del piccolo Salvatore Guida. Poco prima era stata recuperato il corpo senza vita della sorella Francesca''. Con i due fratelli sale a otto il numero delle vittime del crollo della palazzina di quattro piani avvenuto ieri mattina in via Rampa Nunziate.
Tutte le salme sono state portate nell'obitorio di Castellammare di Stabia.
La Procura di Torre Annunziata ha posto sotto sequestro l'area interessata dal crollo della palazzina. La Procura già ieri ha aperto un fascicolo per disastro colposo e omicidio plurimo. Non risultano al momento persone indagate.

''Stiamo valutando l'eventualità di proclamare il lutto cittadino nel giorno dei funerali. Adesso, però, è presto per queste cose. Attendiamo gli esiti delle autopsie e delle indagini''. ''Per la città - prosegue il primo cittadino - è una tragedia immane. Non facciamo polemiche e attendiamo i risvolti di ordine giudiziario''.

''Non escludiamo alcuna pista''. Sono le parole pronunciate dal pm della Procura di Torre Annunziata (Napoli), Andreana Ambrosino, giunta nell'area del crollo di via Rampa Nunziate. All'esame dei magistrati restano diverse ipotesi sul cedimento strutturale della palazzina. In particolare gli inquirenti si sono concentrati sui lavori effettuati ai primi due piani dell'immobile e sui quali aveva posto già ieri l'attenzione l'ex sindaco Giosuè Starita.

Sotto accusa i lavori di ristrutturazione in corso nei primi due piani dell'edificio anni Cinquanta che si affaccia sulla strada ferrata della linea ferroviaria che congiunge Napoli con Salerno. E già divampano le polemiche per delle avvisaglie che sarebbero state sottovalutate. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di crollo colposo. I lavori, se fatti male, potrebbero aver causato danni alla statica del palazzo determinando il crollo del terzo e quarto piano. (ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento