lunedì 17 luglio 2017

OLIVERI: LE PROPOSTE DEL MOVIMENTO CIRANO PUBBLICATE IN DATA 09 LUGLIO 2017


Ritengo doveroso ed utile ripubblicare e commentare le proposte avanzate dal Movimento Cirano agli Amministratori Comunali.

__________________

Le nostre proposte agli amministratori:
  • realizzazione di un’area della fiera agostana;
  • ripristino, miglioramento ed adeguamento dell’impianto di illuminazione pubblica (valutazione dell’uso dell’innovativa tecnologia a led, anche per favorire azioni di risparmio energetico e di rispetto dell’ambiente);
  • promozione e sostegno di un consorzio fra gli esercenti, con lo scopo di intraprendere iniziative comuni (valutazione per l’istituzione di un Centro Commerciale Naturale ai sensi dell’articolo 9 della Legge Regionale n. 10/2005 e ss.mm.ii. – anche al fine di poter partecipare ai nuovi Bandi del PO FESR 2014/2020 ed intercettare importanti finanziamenti comunitari);
  • destinazione di un adeguato numero delle manifestazioni estive.
Movimento Cirano

____________________________

Ritengo inopportuni tutti quei commenti anonimi che attribuiscono al movimento Cirano la finalità di trasferire le attività commerciali da via Roma al Corso Cristoforo Colombo.

Relativamente alla prima proposta (area della fiera agostana) osservo che grande parte della Cittadinanza ritiene un grave errore utilizzare il campo sportivo comunale per ospitare l'Expo Oliveri, comunemente chiamata fiera agostana. Pertanto non può essere attribuito alla suddetta richiesta il gratuito significato di spostamento sul lungomare.

Il ripristino, miglioramento ed adeguamento dell'impianto di pubblica illuminazione è una antica legittima aspirazione degli esercizi commerciali operanti sul Corso Cristoforo Colombo e di tutti i numerosi consueti frequentatori (Cittadini o Turisti) dell'unico tratto di spiaggia attrezzata esistente nel territorio comunale. Nel quale difetta anche la manutenzione dei marciapiedi, nonostante i numerosi e costosi interventi manutentivi mal gestiti dall'Amministrazione comunale.
Pertanto, non sono condivisibili quei commenti anonimi che indicano una diversa interpretazione della proposta.

La promozione e sostegno di un consorzio fra esercenti è una libera valutazione dei privati ai quali compete la discrezionalità della convenienza. Su tale argomento l'Amministrazione comunale non ha alcun potere di valutazione o di programmazione. Pertanto considero inutile proporre tale argomento all'Amministrazione  comunale la cui ingerenza potrebbe costituire intralcio.

Destinare un adeguato numero di manifestazione estive può essere vantaggioso, soprattutto, per gli svantaggiati residenti di via Roma, costretti a subire tutte le azioni negative del cosiddetto "Turismo di massa". La proposta è condivisibile per quanto riguarda la programmazione comunale.
Fermo restando che gli esercenti, singoli od associati, hanno la facoltà di organizzare manifestazioni autogestite ed autofinanziate. -

Antonio Amodeo

Nessun commento:

Posta un commento