martedì 18 luglio 2017

OLIVERI: IL VEGENTE IARRERA UN DI' VATICINO': "VUOLSI COSI' COLA' DOVE SI PUOTE CIO' CHE SI VUOLE. PIU' NON DIMANDARE".


IL VEGGENTE IARRERA


sabato  22 maggio 2010

Il mio amico Giovanni Iarrera "u binzinaru" è un veggente.
Me lo ha dimostrato in molte occasioni. Voglio riferire solo quelle che interessano la collettività.
Il 6 giugno 1993 i pimpanti neo politici Bertino Salvatore, Barresi Francesco, Giunta Filippo, Chiofalo Carmelo, Pino Giuseppe, Rosino Stefano, Sidoti Carmelo (donna Rosa), Salmeri Angelo, Leandro Onofrio, Rossello Anna Maria, Alcamo Vito, Napoli Tindaro, Orlando Tindaro e Salmeri Rita hanno vinto le elezioni determinando - si disse - una svolta storica nell'amministrazione del Comune di Oliveri.
Hanno sconfitto il candidato Sindaco Prof. Stefano Squadrito accusato di essere il tutore degli interessi personali dei soliti affaristi.
Hanno relegato sugli scanni della minoranza i reprobi Maiorana Mariano, Bertino Nicolò (non era allora Buon Uomo),Bertino Giacmo, Amodeo Antonio e Merlino Vittorio.
In quella occasione il buon Giovanni (defenestrato per un soffio a causa della sua generosità) forse per sdrammatizzare - così credetti allora - sentenziò: QUESTI LITIGHERANNO PRESTO. La profezia si è avverata . Gli Assessori Bertino Salvatore e Sidoti Carmelo si dimisero.
O li fecero dimettere. Per quale motivo? Ufficialmente non si è mai saputo. Di possibili motivi ne sono circolati tanti! GLI AVVOLTOI, come sempre, SI SONO INGRASSATI !,
Il pimpante Sindaco che aveva oltremodo criticato i suoi predecessori, AFFOSSO' il P.R.G. bloccando lo sviluppo del paese e causando la rovina economica di qualche Imprenditore con conseguente ricaduta su alcuni "poveri malcapitati" che si erano fidati a comprare casa.

IL 30 novembre 1997 l'edizione riveduta e corretta del G.G.G. bis sconfisse l'aspirante Sindaco Filippo Carini relegandolo all'opposizione assieme a Tindaro Alessandro, Dott. Nino Bertino, Mariano Maiorana e Michele Pino (attuale Sindaco).
La formazione vincente che ci ha regalato, per la seconda volta, il Sindaco Gregorio era composta da: La Monica Sabrina, Chiofalo Carmelo, Rao Tindaro, Fazio Domenico, Salmeri Rita, Russo Carmelo, Spanò Andrea, Alcamo Vito, Napoli Tindaro, Mazzagatti Giuseppe e Chiofalo Nunziato.
Dopo questa ulteriore solenne vittoria, il buon Giovanni - da bravo binzinaru veggente - con un sorrisetto sornione commentò: QUESTI NON RINISCIRANNU MANCU A CANCIARI I LAMPADINI. NI LASSERANNU O SCURU ! Ciò avvenne più volte. Ed avvennero tante altri fatti bui da dimenticare.

Il 27 maggio 2002 vince il Sindaco Filippo Carini. E' affiancato dal Dott. Nino Bertino, dal Dott. Pippo Di Benedetto, da Tindaro Lembo, Mariano Maiorana, Giuseppe Foresti, Michele Pino, Filippo Puliafito, Angelo Sidoti, Dott. Salvatore Triscari Barberi, Antonino Barresi, Luciano Sofia.
La minoranza è composta da: Arch. Maria Teresa Gaglio, Giovanni Iarrera, Giacomo Bertino, Carmela Barresi e Nicola Bertino.
Anche questa volta U BINZINARU predisse: QUESTI DURERANNO DA NATALE A SANTO STEFANO. Nuovamente azzeccò la previsione.
Un giorno - non fausto per Oliveri - mi raggiunge telefonicamente e mi annuncia: SANTO STEFANO E' ARRIVATO !.
Non avevo afferrato il senso e gli risposi: ma che MIN.... stai dicendo. Ancora per arrivarci.....ed Egli, di rimando, IL CONSIGLIO COMUNALE SI E' DIMESSO ! come avevo previsto !.
A quel punto ricordai la sua previsione. Nuovamente aveva AZZECCATO !.
Ma fu una saggia decisione? TUTT'ALTRO ! Credo che gli incauti autori non si siano ancora convinti. ANCHE SE A QUALCUNO IL BOOMERANG GLI E' TORNATO IN FACCIA !.

Il 13 maggio 2007 Nicola Bertino viene eletto Sindaco.
Grandi festeggiamenti organizzati dai felici sostenitori. Analoghi ai precedenti.
La sua squadra è molto pimpante. Tutti giovani, motivati, combattivi e molto determinati.
MA, PURTROPPO, ANCHE MOLTO INESPERTI ! ED ANCHE UN PO' PRESUNTUOSI !.
Ve li rammento: Ing. Carmelo Alessandro, Stefano Barresi, Salvatore Bertino, Dott. Angela Calà, Daniele Governali, Carmelo Gullo, Felice Italiano, Giuseppe Lombardo, Salvatora Saporito, Filippo Scardino, Avv. Laura Scolaro, Dott. Francesca Sidoti.
La minoranza è rappresentata da : Boncoddo Giuseppa, Bertino Giacomo, Chiofalo Salvatore, Pino Giuseppe, Iarrera Franca.
Una sera in piazza Roma, mentre ci godevamo il fumo dei festosi arrosti misto a quello del suo puzzolento sigaro, il veggente Iarrera mi annunciò: QUESTI NON RIUSCIRANNO A PAGARE GLI STIPENDI AGLI IMPIEGATI COMUNALI !
Se la legislatura fosse durata normalmente, sarebbe accaduto. Ma non per responsabilità del Sindaco Nicola Bertino.
Il BUON UOMO, navigando a vista in un mare molto procelloso, riuscì a pagare gli stipendi.
MA NON RIUSCI' AD EVITARE LA MOZIONE DI SFIDUCIA VOLUTA DA MICHELE PINO E COMPANY. CANI E GATTI ASSOCIATI PER QUALE NOBILE FINALITA' ?.
Oggi - mi si dice - il Pimpante Sindaco ha qualche difficoltà a pagare gli stipendi.
SARA' VERO ? OPPURE E' LA SOLITA BUFALA. SE QUALCUNO SA PARLI.
Mi si perdoni l'arroganza, io avevo avvertito tutti i concorrenti al TRONO, in una riunione privata, che si approssimava concretamente questo rischio.
Anche il Commissario Avv. Salvatore Vernaci, parlando in una pubblica riunione della situazione finanziaria del nostro comune, paventò tale pericolo.
In questa ultima competizione non ho avuto notizia di previsioni del veggente Iarrera.
Nè ho voluto chiedere perchè, essendo emotivamente coinvolto, potrebbe sbagliare.
Conosco bene la sua sensibilità. Ed intuisco anche il suo pensiero.
Sono sicuro che, se gli chiedessi una previsione, egli mi risponderebbe puntualmente:
VUOLSI COSI' COLA' DOVE SI PUOTE CIO' CHE SI VUOLE . PIU' NON DIMANDARE.
Antonio Amodeo

3 commenti:

  1. Ancora ad oggi, 23 Maggio 2010, nel cantiere di via G. Amodeo, non è affissa nessuna cartellonistica che riguardi i lavori .
    Molti cittadini sconoscono che i lavori di via G. Amodeo, siano il frutto di un finanziamento, ma, sostengono che questi lavori siano stati intrapresi per modificare i vecchi lavori della via .
    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
    RispondiElimina
  3. questo commento che minchia mi vuole significare, perche non commenti quello che dice amodeo ? non ti conviene ? o sei anche tu della cricca.
    RispondiElimina

9 commenti:

  1. Anche i figli del veggente hanno lo antenne giuste.

    RispondiElimina
  2. Il presidente del cirano segnala il benvenuto dato ai suoi amici forestieri nuovi soci. Ma non segnala i vecchi soci paesani che scappano.

    RispondiElimina
  3. Il Veggente è un Cor..saro di altri tempi

    RispondiElimina
  4. Non li segnala perché lui non legge il blog Amodeo e sul suo scrive quello cge gli conviene. Ma se qualcuno che lo legge lo informa che tu vuoi sapere chi ha abbandonato il gruppo Cirano forse ti degnera di una risposta. Iddu maschulu è

    RispondiElimina
  5. Non ha alcuna remora a chiedere "PUBBLICAMENTE" al Presidente del movimento Cirano di Oliveri i nominativi dei Soci che hanno "abbandonato il gruppo Cirano". Osservo, però, che l'interesse prevalente è di chi ha avuto giustificati motivi per abbandonare tale movimento. Costui, volendo, potrebbe notificare la sua motivata decisione con tutti i mezzi di comunicazione disponibili. Conoscendo la mentalità dei difensori della cosiddetta "PRIVACY", temo che il Presidente potrebbe avere una valida giustificazione al suo diniego. - Antonio Amodeo

    RispondiElimina
  6. Un giorno l'attuale sindaco entro in un luogo dove si svolgeva una riunione politica e rivolgendosi al Sig. Iarrera le disse non so se dandogli del tu o del lei:è inutile che fai riunioni,tanto tua figlia è in lista con me.Sé lei Sig Amodeo pubblicherà questo post darà modo al Sig. Cirano ed ad altri pimpanti Iarrera di capire molte cose.

    RispondiElimina
  7. Alcuni fautori della Privacy non hanno le carte in regola. Questo è il motivo per cui vogliono garantita la riservatezza.

    RispondiElimina
  8. Ed ha aggiunto: e tantu o vo o non vo ma dari puru u votu

    RispondiElimina
  9. Infatti, gli ha dato il suo voto e gli ha fatto una capillare campagna elettorale.

    RispondiElimina