lunedì 10 luglio 2017

OLIVERI: IL MOVIMENTO CIRANO PROPONE INIZIATIVE PER VALORIZZARE IL LUNGOMARE.

Proposte lungomare



Il movimento Cirano considera i temi della bellezza dei luoghi e del decoro urbano elementi PRIORITARI ed IMPRESCINDIBILI sui quali fondare il concetto di accoglienza turistica e vivibilità del cittadino.
Riteniamo essi siano criteri decisivi al fine di attrarre e mantenere i visitatori a Oliveri, ma anche per migliorare le condizioni di vita dei residenti.
Rileviamo che, per ragioni diverse, la zona del Lungomare, sicuramente fra le maggiori attrattive turistiche del nostro comune, non è sufficientemente valorizzata ed adeguatamente fruibile.
Ciò ne ridimensiona il potenziale e ostacola le attività imprenditoriali che su quel territorio insistono e soprattutto investono.
Il Movimento Cirano si è confrontato con i titolari delle suddette attività, concertando con loro alcune proposte, al fine di dare un adeguato ed appropriato risalto a quest’area, con importanti ricadute per tutto il territorio comunale.
Le nostre proposte agli amministratori:
  • realizzazione di un’area della fiera agostana;
  • ripristino, miglioramento ed adeguamento dell’impianto di illuminazione pubblica (valutazione dell’uso dell’innovativa tecnologia a led, anche per favorire azioni di risparmio energetico e di rispetto dell’ambiente);
  • promozione e sostegno di un consorzio fra gli esercenti, con lo scopo di intraprendere iniziative comuni (valutazione per l’istituzione di un Centro Commerciale Naturale ai sensi dell’articolo 9 della Legge Regionale n. 10/2005 e ss.mm.ii. – anche al fine di poter partecipare ai nuovi Bandi del PO FESR 2014/2020 ed intercettare importanti finanziamenti comunitari);
  • destinazione di un adeguato numero delle manifestazioni estive.
Movimento Cirano

12 commenti:

  1. Fussi ca fussi la volta bona che il casino di via Roma si trasferisse al lungomare dove hanno preso possesso i nuovi big di Oliveri.

    RispondiElimina
  2. Un modo semplice ed intelligente per eliminare certe scorie di antica fattura.

    RispondiElimina
  3. Ma in quella area il vicesindaco non ga un attività? Che cosa bisogna subire per elemosinare 700 euro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onori ed oneri a carico di incapaci e poltroni.

      Elimina
    2. Ognuno di noi conta per quello che vale.

      Elimina
  4. Ma come è che a tutti ci piaci la fiera . Sono proprio fieri della fiera. Bravo Cirano u capisti unni è U PRUPPU! FURBOO cirano. PRIMA LA CUGINA ORA È IL TUO TURNO. NA BOTTA PER UNO. Vuliti Campari facili

    RispondiElimina
  5. Dov'era il movimento Cirano quando hanno fatto chiudere la ditta Salmeri...le giostre per intenderci.

    RispondiElimina
  6. Il movimento cirano cura gli interessi dei suoi soci. Tutti gli altri non esistono. Non è vero che lottano Michele Pino e la sua amministrazione. Sono tutti d'accordo a tutelare i propri affari di famiglia. Non hanno voglia di lavorare e vogliono farsi campare dal comune, cioè, da tutti noi cittadini che paghiamo le tasse.

    RispondiElimina
  7. Questi bravi ragazzi del movimento cirano sono figli di onesti lavoratori. I genitori sono ex contadini e pescatori che hanno lavorato per tutta la vita dall'alba al tramonto per i padroni del castello o della tonnara. Molti hanno migliorato le loro condizioni di vita emigrando al nord, in Svizzera o in Germania. I ciranini hanno avuto la possibilità di studiare. Ma non tutti hanno saputo profittare dei sacrifici dei loro genitori. Sperano di migliorare le condizioni di vita lavorando al comune, alla tonnara, nel nuovo feudo di Oliveri, nei campeggi, nei ristoranti e nei bar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O alla Tonnara, alla Fiera o facendo i camerieri nei bar, ristoranti, pizzerie e simili.

      Elimina
  8. Cirano ha l'apparenza di un fessacchiotto. In realtà, se vogliamo essere onesti, sta prendendo tutti ...... per i fondelli.

    RispondiElimina