venerdì 7 luglio 2017

MESSINA – AAA cercasi

rotatoria svincolo Giostra




            


Cercasi rotatoria svincolo Giostra, il Vice Presidente Vicario della V Circoscrizione Franco Laimo auspica un celere intervento.

All’indomani della firma del verbale di collaudo (da parte dell’Assessore ai Lavori Pubblici Sergio De Cola), che consente l’apertura di una delle due uscite dello svincolo di Giostra, si festeggia e si è tutti contenti, ma purtroppo rimane un semplice ma importante nodo da sciogliere, ovvero la realizzazione di una rotatoria stradale posta dinanzi l’uscita e l’ingresso dello stesso svincolo.
A stigmatizzare la questione è il Vice Presidente Vicario della V Circoscrizione Franco Laimo, che auspica un celere intervento risolutivo, ricordando che lo stesso Consiglio della V Circoscrizione più volte ha avanzato proposte in merito, ed effettuato diversi sopralluoghi.



La rotatoria o rondò alla francese (rondeau), che di rammenta o è un tipo di intersezione a raso (cioè le strade che afferiscono ad essa sono poste sullo stesso piano senza intersecarsi) fra due o più strade, assolve alla funzione di moderazione e snellimento del traffico e maggior sicurezza per veicoli e persone.
Le rotatorie sono assai più sicure delle isole circolari spartitraffico e degli incroci tradizionali governati da semafori, difatti si registrano
• – 40% di collisioni fra veicoli;
• – 80% di danni alle persone;
• – 90% di danni gravi e mortali.
Pertanto la richiesta segue, ed è determinata dalla sicurezza degli automobilisti, centauri e pedoni.
Laimo afferma che, si sta sottovalutando l’imponente flusso veicolare che ben presto si registrerà in questo snodo strategico e se non si ricorrerà ai ripari, prendendo le dovute precauzioni, succederà l’irreparabile; il problema inoltre riguarda anche la viabilità per i residenti (e non) di Contrada Avarna (strada caratterizzata dalla presenza di diverse attività commerciali e plessi residenziali): difatti gli automobilisti ed i centauri per poter percorrere in direzione nord/sud la carreggiata, si vedono costretti a “tagliare” la doppia striscia continua, compiendo così continue infrazioni.
Da due giorni si sta procedendo alla realizzazione della segnaletica orizzontale, ma di certo questo non potrà bastare, ed almeno in via transitoria, sarebbe opportuno utilizzare i cosiddetti “new jersey” al fine di creare una rotatoria temporanea, e successivamente crearne una definitiva e sicura.-

Nessun commento:

Posta un commento