Appicca un incendio nei pressi di un condominio, con le fiamme che si propagano per oltre mille metri quadrati e la gente di Mascalucia (Ct) che chiede aiuto. È accaduto ieri pomeriggio nel comune etneo, dove i carabinieri hanno arrestato nella flagranza il pregiudicato catanese Giuseppe Conti, 62 anni, affidato in prova ai servizi sociali in quanto già ritenuto responsabile di incendio doloso. Tutto si è svolto in un condominio di via Pulei a Mascalucia.

Giuseppe Conti.
Sopra: l’area incendiata.

Sembra che il folle gesto sia nato da una sorta di rivalsa nei confronti  delle istituzioni che alcuni anni fa, a causa dei mancati pagamenti degli oneri previsti per legge, gli revocarono l’assegnazione della casa popolare esistente proprio in quel condominio.
L’uomo ha preparato dei cumuli di legno e plastica e, piazzandoli in diversi punti attorno all’area condominiale, utilizzando della benzina, ha appiccato il fuoco  provocando un incendio che si è esteso anche alle campagne vicine.
La gente, spaventata, ha chiamato i carabinieri che giunti  immediatamente sul posto sono riusciti, nel giro di qualche minuto, a raccogliere notizie utili per l’identificazione del piromane bloccato poco dopo  in paese con le mani ancora annerite.
Per domare le fiamme c’è voluto l’intervento dei Vigili del fuoco di Catania che in serata sono riusciti a spegnere definitivamente ogni piccolo focolaio.-

Angelo Conti