venerdì 7 luglio 2017

LA FRANCIA VIETERA' LA VENDITA DI AUTO DIESEL E A BENZINA




Giovedì, 06 Luglio 2017
Pubblicato da www.stampa.it


Le auto tradizionali hanno le ore contate. Nel giro di una ventina di anni, precisamente entro il 2040, la Francia bloccherà la vendita di auto alimentate a gasolio e a benzina. Lo ha annunciato oggi il ministro dell’Ecologia francese, Nicolas Hulot, nel corso della presentazione del piano per il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi.



Auto Volkswagen
© Ansa Auto Volkswagen

Più in generale, l’obiettivo della Francia è di raggiungere entro il 2050 un “livello zero” di emissione di CO2. Secondo Hulot, si tratta di una “vera rivoluzione”, anche se il cammino per realizzarla sarà “difficile”, specie per le compagnie automobilistiche. Hulot ha assicurato comunque che i costruttori di casa, -Peugeot-Citroën e Renault - sono ben attrezzati per affrontare questo percorso.
Il ministro ha citato la svedese Volvo, che ha annunciato ieri la sua intenzione di produrre solo auto “elettrificate” - ibride ed elettriche - a partire dal 2019, come un modello da imitare. Hulot si è spinto però oltre, auspicando il passaggio della totalità del mercato delle auto nuove all’elettrico. La Francia è il terzo mercato europeo dopo Germania e Regno Unito, con oltre 2,015 milioni di automobili immatricolate nel 2016.
Hulot ha anche detto che la Francia offrirà incentivi a chi rimpiazza auto diesel di più di 20 anni di età e auto a benzina prodotte prima del 2001. Il governo metterà fine all’estrazione di petrolio sul suolo francese, eliminerà le centrali elettriche a carbone entro il 2022 e incoraggerà l’indipendenza energetica domestica.
Hulot è una delle new entry del governo di Emmanuel Macron e la sua nomina è stata unanimemente considerata con una prova della serietà dell’impegno ambientalista del nuovo presidente francese. Nel 2016 in Europa le auto ibride ed elettriche pesano soltanto il 3,6% sul totale delle vendite di auto. -

Nessun commento:

Posta un commento