giovedì 27 luglio 2017

Fincantieri,

un altro smacco all'Italia:

"La Francia nazionalizza Stx"


Prima le rassicurazioni del governo francese, poi la conferma delle indiscrezioni. Il ministro dell'Economia francese: "I cantieri Stx diventano dello Stato"



Prima le rassicurazioni, poi lo smacco. Il giallo sulla questione Fincantieri-Stx è finita come anticipato dal quotidiano parigino Le Monde e cioè con la decisione del presidente Emmanuel Macron di nazionalizzare la società dei cantieri di Saint Nazaire, vicino a Nantes.



L'operazione è stata formalizzata oggi pomeriggio dal ministro dell'Economia di Parigi, Bruno Le Maire e sarà concretizzata entro venerdì sera, alla scadenza del diritto di prelazione sul capitale non ancora in possesso dello Stato, che ne detiene già il 33%.
"Vogliamo difendere i nostri interessi", ha detto Le Maire che martedì incontrerà i ministri italiani Pier Carlo Padoan e Carlo Calenda e che ha ribadito che il governo di Parigi ha proposto all'Italia un partenariato al 50% di STX France, ma che la sua proposta è stata rifiutata dagli "amici" italiani.
Si tratta - assicura il ministro francese - di una nazionalizzazione temporanea: "I cantieri navali di Saint Nazare non sono destinati a rimanere sotto il controllo dello Stato", ha spiegato, "Così avremo più tempo per trovare un nuovo partner".
Appena questa mattina il portavoce del governo di Parigi, Christophe Castaner, aveva tentato di rassicurare l'Italia in un'intervista a BFM-TV spiegando che "l'obiettivo non è affatto nazionalizzare Stx" ricordando che la Francia è "impegnata in una forma di negoziata" con gli italiani.
Già questa mattina l'indiscrezione ha avuto l'immediato effetto di far precipitare in Borsa il titolo di Fincantieri, che dopo l'annuncio ufficiale è arrivato a perdere il 3,86% a Piazza Affari.
Colpisce ma non sorprende il gesto di Macron che, protagonista da settimane di una sorta di politica muscolare su più fronti, dai migranti alla politica estera, sembra aver dimenticato lo spirito di solidarietà europeistica che era stato uno dei pilastri della vittoriosa campagna elettorale alle consultazioni presidenziali della scorsa primavera.

Il centrodestra attacca: "Il governo italiano fallisce"

L'indiscrezione di Le Monde non ha ancora raccolto commenti ufficiali da parte di Palazzo Chigi, ma è stata accolta negativamente dall'opposizione di centrodestra in Parlamento.
"Dopo la Libia, Macron ha giocato un altro brutto scherzo al governo Renzi-Gentiloni, nazionalizzando i cantieri navali Stx con decisione immediata, in piena violazione delle regole sull'asta vinta da Fincantieri e della normativa europea sugli aiuti di stato. La perdita di business per l'Italia potrebbe ammontare a circa 40 miliardi di euro. Rischiamo di perdere il petrolio libico e la cantieristica se il nostro presidente del Consiglio non si farà sentire immediatamente a tutti i livelli", ha scritto su Facebook il capogruppo di Fi alla Camera Renato Brunetta.-

Nessun commento:

Posta un commento