lunedì 24 luglio 2017

DUE PESI E DUE MISURE.


Capitale Messina: “Delrio a Catania inaugura le opere, a Messina le taglia”.


Pino Falzea e Gianfranco Salmeri contro il ministro, che è stato tre volte nella città etnea per inaugurare opere e solo una a Messina, facendo promesse non mantenute.


Lunedì, 24. Luglio 2017 - 9:55
Pubblicato da www.tempostretto.it

Oggi il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, torna a Catania per inaugurare il raddoppio ferroviario della tratta Ognina - Catania Centrale, che consentirà collegamenti veloci tra le diverse stazioni comprese tra Fiumefreddo e la città etnea.

A seguire, sempre oggi, si firma la convenzione per la fermata ferroviaria di Fontanarossa, nei pressi dell’aeroporto.

“Siamo sinceramente soddisfatti delle attenzioni del Governo nei riguardi di Catania – dicono Pino Falzea e Gianfranco Salmeri, di Capitale Messina -. Lo sviluppo di un territorio siciliano ha una ricaduta positiva su tutta la regione. Inoltre il collegamento ferroviario rapido con l’aeroporto Fontanarossa può costituire, integrato con la velocizzazione della tratta ferroviaria Messina Catania, una opportunità per i messinesi che devono prendere un aereo. Ma anche Messina vorrebbe, come Catania, finalmente l’attenzione che merita. E purtroppo non ė così”.

Capitale Messina ricorda che nell’ultimo anno Delrio è stato a Catania tre volte: la prima per monitorare i lavori della metropolitana, la seconda per l’inaugurazione di una tratta della stessa, la terza oggi. A Messina invece c’è stato solo una volta, dicendo no al Ponte sullo Stretto e promettendo la proroga al 31 dicembre dell’Autorità Portuale, promessa al momento non mantenuta.


“Evidentemente – concludono Falzea e Salmeri - non possiamo che prenderne atto, Delrio a Catania inaugura opere, a Messina le taglia”. -

Nessun commento:

Posta un commento