sabato 29 luglio 2017

Allarme discarica,

Furnari si mobilita.



E’ imminente il disastro ambientale alla discarica di Mazzarrà Sant’Andrea. Il sindaco di Furnari, Maurizio Crimi, ha lanciato l’ennesimo grido di allarme, muovendosi sulla stessa linea del suo predecessore, l’ex sindaco ed attuale consigliere di opposizione, Mario Foti. Crimi ha chiamato tutti a raccolta, convocando un consiglio comunale aperto per il 2 agosto, alle ore 18.00, presso il teatro comunale. All’ordine del giorno le iniziative da attuare per la risoluzione del problema della discarica. Una convocazione che ha come premessa la nota del custode giudiziario della discarica, Roberto Carenzo, nella quale sono evidenziate preoccupanti criticità per le precarie condizioni della copertura della discarica, per la mancata realizzazione di nuovi punti di captazione del percolato, per i continui movimenti e fuoriuscite incontrollate di biogas: “E’ improcrastinabile un intervento che possa scongiurare l’imminente disastro ambientale,” ha scritto Crimi. Il custode giudiziario, nella sua nota del 18 luglio scorso, ha evidenziato come, dopo le ultime piogge, si è potuto rilevare un notevole incremento della produzione di percolato, con una media produttiva del 36%. E mentre si stanno esaurendo i fondi regionali per lo smaltimento del percolato, la copertura della discarica sta creando problemi, con fuoriuscite incontrollate di biogas. Ci sono due aree che necessitano un immediato intervento di ripristino, per ridurre le immissioni di gas in atmosfera: lato sud, dove c’è una frattura nella discarica e una a nord, dove il telo di protezione non è più adeguato e ci sono infiltrazioni d’acqua e ingenti fuoriuscite di biogas. Il custode giudiziario, infine, ha spiegato quali accorgimenti si stanno adottando per ridimensionare queste criticità, auspicando di ripristinare i teli di copertura e di realizzare nuovi punti di captazione del biogas, non dimenticando il problema del percolato. Con queste premesse, Crimi, che ha già inviato un esposto su questo tema, ha chiesto ora di affrontare questa vertenza in seduta aperta. -

Nessun commento:

Posta un commento