venerdì 30 giugno 2017

Raccolte già oltre 500 firme

per salvare l’ospedale

Papardo dal declassamento.



Cinquecento firme in appena tre ore. Avviata la petizione popolare in difesa dell’ospedale Papardo, promossa da Uil Messina, Uil-Fpl e Anaao-Assomed. “I messinesi reagiscono al declassamento dell’ospedale Papardo. Il messaggio che abbiamo lanciato è stato recepito dai cittadini. Per un’intera settimana a piazza Cairoli si potrà firmare presso il banchetto allestito lato monte. Non accettiamo il declassamento di un ospedale che è divenuto un punto di riferimento per la città di Messina e la Calabria”. Così Ivan Tripodi, segretario generale della Uil Messina, Pippo Calapai e Mario Macrì, rispettivamente segretario generale e responsabile Area medica Uil-Fpl, e Pietro Pata, segretario regionale Anaao-Assomed. -

Nessun commento:

Posta un commento