sabato 24 giugno 2017

OLIVERI: I DIECI COMANDAMENTI AI RAGAZZI.


NONO COMANDAMENTO

COSA VUOL DIRE:
“NON DESIDERARE LA DONNA D’ALTRI”?


Ecco la risposta comparsa di fra Simplicio

Cara Maria, è giusto che tu capisca che il ragazzo che ti piace ha la libertà di scegliere di stare con le ragazze che a lui piacciono e che lui ritiene carine.. che tu sia più o meno bella di loro evidentemente poco importa agli occhi di questo ragazzo.. perché, allora, non puntare su altre qualità che ti appartengono? Perché non provare a farsi notare da questo tipetto mettendo in gioco la tua simpatia, spontaneità e magari un tuo dolce sorriso?
Avvicinati a lui e fatti conoscere ed apprezzare per ciò che hai dentro e non semplicemente per il tuo bel visetto o il vestitino carino! Bando alla disperazione e.. dai il vero meglio di te!
Un abbraccio Fra Simplicio, 01/07/2006

SPECCHIAMOCI NELLA PAROLA

(…) La moglie di Uria, saputo che Uria suo marito era morto, fece il lamento per il suo signore. Passati i giorni del lutto, Davide la mandò a prendere e l’accolse nella sua casa. Essa diventò sua moglie e gli partorì un figlio. Ma ciò che Davide aveva fatto era male agli occhi del Signore.
Il Signore mandò il profeta Natan da Davide e Natan andò da lui e gli disse: “Vi erano due uomini nella stessa città, uno ricco e l’altro povero. Il ricco aveva bestiame minuto e grosso in gran numero; ma il povero non aveva nulla, se non una sola pecorella piccina che egli aveva comprata e allevata; essa gli era cresciuta in casa insieme con i figli, mangiando il pane di lui, bevendo alla sua coppa e dormendo sul suo seno; era per lui come una figlia.
Un ospite di passaggio arrivò dall’uomo ricco e questi, risparmiando di prendere dal suo bestiame minuto e grosso, per preparare una vivanda al viaggiatore che era capitato da lui portò via la pecora di quell’uomo povero e ne preparò una vivanda per l’ospite venuto da lui”. Allora l’ira di Davide si scatenò contro quell’uomo e disse a Natan: “Per la vita del Signore, chi ha fatto questo merita la morte. Pagherà quattro volte il valore della pecora, per aver fatto una tal cosa e non aver avuto pietà”.
Allora Natan disse a Davide: “Tu sei quell’uomo! Così dice il Signore, Dio d’Israele: (…) Perché dunque hai disprezzato la parola del Signore, facendo ciò che è male ai suoi occhi? Tu hai colpito di spada Uria l’Hittita, hai preso in moglie la moglie sua e lo hai ucciso con la spada degli Ammoniti.
Ebbene, la spada non si allontanerà mai dalla tua casa, poiché tu mi hai disprezzato e hai preso in moglie la moglie di Uria l’Hittita. (Cfr. 2Sam 11-12)

Caro fra Simplicio, c’è un raga ke mi piace molto xò lui si mette cn le meno carine e qst a me da fastidio xke le mie amike dicono ke io sn molto + carina delle altre raga…..e lui nn mi considera nemmeno un pokino……cm posso fare?? Ti prego sn disperata!!!!!grazie anticipato
Maria, 11 anni


• Cosa cerchi nel ragazzo/a dei tuoi sogni?
• La fedeltà per tutta la vita è una cosa bella o una masochistica imposizione?
• Perché Dio ci vieta di desiderare ciò che ci piace?


La Bibbia dice che i due saranno un solo essere vivente. L’uno deve
vivere per l’altro, per sempre e a tutti i livelli. E’ l’impegno più difficile: la fedeltà: il problema non coinvolge soltanto gli adulti smaliziati, ma anche i ragazzi alle prese con la prima cotta. Un momento delicato in cui sembra che il cervello e la coscienza vadano … “in vacanza”, e lasciano il campo libero ad un cuore che sembra diventato .. un po’ pazzo, matto.
La situazione si complica quando l’oggetto del desiderio è già appaltato da chi è arrivato prima. Scatta allora il piano di portare via al concorrente la preda, seguendo gli scriteriati consigli delle miniguide delle riviste che inneggiano “100 tattiche infallibili per conquistarlo\la”. Oppure ci si lascia suggestionare dalle pubblicità e dal mito dei divi dello spettacolo, dello sport, e da tutti quelli che con il denaro acquistano tutto, persone comprese.
Tutta la pubblicità provoca l’acquolina in bocca quando presenta una merendina, una moto, un orologio. Il motivo dominante nella maggioranza dei “consigli per gli acquisti” è la donna\uomo: la sua immagine fa vendere bene perché stuzzica l’immaginario maschile\femminile. Poco importa poi se viene usato come oggetto piuttosto che come persona.
Dobbiamo fare molta attenzione perché in ogni momento siamo bombardati da queste pubblicità che ci fanno cadere in tentazione.
Quando siamo tentati da tutti questi desideri dobbiamo essere bravi a fare una distinzione perché c’è desiderio e desiderio. Quello naturale che riguarda la realizzazione di alcune esigenze fondamentali: mangiare, bere, conoscere, amare… E il desiderio “esagerato” che diventa cupidigia, bramosia: mettere gli occhi su un ragazzo\ragazza come si farebbe con un maxi panino alla nutella da divorare ingordamente.
La vera fedeltà consiste nel nutrire l’amore e nel farlo crescere ogni giorno. Una persona porta con se infinite ricchezze che solo l’amore riesce a far vedere. La fedeltà richiede pure il perdono che è la più alta forma del continuare ad amare. La fedeltà è quindi un diritto da esigere quanto un dovere che ci spinge a dare il meglio di noi stessi.
Proprio per la difficoltà di questi aspetti, il rapporto di coppia ha bisogno di essere sostenuto dalla forza del Signore. -

2 commenti:

  1. Oliveri rispetta il nono COMANDAMENTO. Nessun cittadino "desidera la donna d'altri".

    RispondiElimina
  2. Chi lo fa non lascia tracce. Ma i cervi in circolazione sono in crescita.

    RispondiElimina