lunedì 12 giugno 2017

Nella Lampedusa degli

sbarchi la democrat

Nicolini è solo terza.

Al sindaco uscente di Lampedusa non le sono bastati Bergoglio e Obama come sponsor. Paga la politica dell'accoglienza. Il neo sindaco: "Ora cambia tutto".

Cocente sconfitta per Giusi Nicolini a Lampedusa e Linosa. Il sindaco uscente, membro della segreteria del Pd, si è candidata sotto le insegne di una lista civica ed è arrivata solo terza.




Non le sono bastati sponsor eccellenti come papa Francesco e l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama o il premio per la pace datole dall'Unesco, i lampedusani l'hanno bocciata senza diritto di replica. Tanto che il neo sindaco, Salvatore Martello, ha già messo le mani avanti: "Ora sull'accoglienza cambia tutto".
Martello, a capo del suo Movimento Susemuni (Alziamoci), è il nuovo sindaco di Lampedusa e Linosa. Il presidente del Consorzio dei pescatori, che aveva già governato la città negli anni '90 col Pd, ha ottenuto il 40,3%. L'uscente Giusi Nicolini, paladina dei migranti, Premio Unesco, prende solo il 24,28% e arriva terza, dietro a Filippo Mannino, capolista della lista Fare Lampedusa, con il 29,39%. Angela Maraventano, sostenuta da Noi con Salvini, si è fermata al 6%.
La "sindaca", evidentemente, non è riuscita a convincere i propri concittadini della bontà della sua linea "pro migranti" e così, i lampedusani, stanchi dei continui sbarchi (2mila sbarchi negli ultimi due giorni), hanno bocciato il suo operato. Il neoeletto sindaco Martello, invece, sul tema è molto duro: "Adesso sul piano dell’accoglienza, o meglio dell’organizzazione dell’accoglienza, deve cambiare tutto" e avverte: "Le nostre braccia restano aperte, ma vogliamo prima sapere quali sono le regole date: quanti ne possono arrivare, quanto tempo debbono restare, dove debbono stare". Martello, poi, rincara la dose e attacca sul'hotspot di contrada Imbriacola:"Non ne possiamo più di vedere sciamare i migranti ovunque. Debbono dirci se da quel Centro si può entrare o uscire senza problemi. Stabiliamo le regole. Si dica se reti metalliche e poliziotti servono solo per non fare entrare i lampedusani nel Centro accoglienza".
Ultima nota curiosa è stato il black out che, nel corso della notte, ha obbligato a sospendere le operazioni di scrutinio che sono riprese dopo circa venti minuti. -

Nessun commento:

Posta un commento