giovedì 22 giugno 2017

Immigrazione, Juncker a

Gentiloni: "Può contare

sulla solidarietà europea".


Nel corso di un incontro bilaterale, il presidente della Commissione Ue ha rassicurato il presidente del Consiglio: "Può contare sulla solidarietà europea" per gestire la crisi dei migranti.


Jean-Claude Juncker ha "rassicurato" Paolo Gentiloni, che "può continuare a contare sulla solidarietà europea" per quanto riguarda la gestione dei flussi migratori.



Il presidente del Consiglio è andato a Bruxelles per un incontro bilaterale con il presidente della Commissione Ue, che lo ha accolto a palazzo Berlaymont con un saluto in francese, un sorriso e una calorosa stretta di mano.
Secondo quanto riferito in precedenza dalla portavoce Ue Mina Andreeva, tra i temi dell'incontro dovrebbe esserci la preparazione del vertice Ue che si aprirà oggi pomeriggio a Bruxelles. I punti in agenda per il vertice di oggi e domani a Bruxelles sono, tra l'altro, l'immigrazione, la difesa e la sicurezza. Al Consiglio europeo si discuterà anche della ricollocazione delle due agenzie dell'Ue dal Regno Unito, dopo la sua uscita dall'Unione europea.
Secondo quanto riferisce una fonte comunitaria al termine dell'incontro tra il presidente della Commissione e quello del Consigli, Juncker e Gentiloni hanno concordato sulla necessità che "l'Ue e tutti gli Stati membri accelerino la messa in opera" delle misure contenute nella Dichiarazione di Malta per gestire la crisi dei migranti e assicurare "un finanziamento sufficiente per fronteggiare i flussi dalla Libia".
Gentiloni ha anche ringraziato Juncker per la mobilitazione del fondo di solidarietà dell'Ue con lo stanziamento ieri di 1,2 miliardi di euro per i terremoti che hanno colpito l'Italia nel 2016 e 2017.
Dopo l'incontro, il presidente del consiglio parteciperà al pre-vertice Pse dei leader della famiglia socialista e al vertice del Consiglio Europeo. -

Nessun commento:

Posta un commento