giovedì 29 giugno 2017

Il centrosinistra diviso

si "spacca" in due piazze.


La sinistra è divisa anche in piazza. Il Pd ormai non riesce più a conciliare le due anime del partito. Sabato due manifestazioni a Roma e Milano.


La sinistra è divisa anche in piazza. Il Pd ormai non riesce più a conciliare le due anime del partito e quanto accadrà sabato 29 giugno ne è la prova.



Sabato infatti a Roma si radunerà "Insieme", la nuova area che unisce Campo Progressista e Mdp-Articolo1.

A Milano invece Renzi ha dato appuntamento ai circoli dem. Ma i democratici di fatto si divideranno tra il capoluogo lombardo e Roma.

E così gli ex Ds di fatto prenderanno parte alla manifestazione di Roma, mentre i renziani saranno a Milano. C'è qualche eccezione: Gianni Cuperlo ad esempio, espressione della sinistra Pd, sarà a Milano come anche Maurizio Martina e Matteo Orfini.

A Roma invece ci sarà Giuliano Pisapia in compagnia di Pier Luigi Bersani con il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. In piazza anche Laura Boldrini e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

E di fatto queste due manifestazioni potrebbero segnare una nuova spaccatura all'interno del Pd. Dopo i ballottaggi si è aperta una vera e propria guerra politica tra chi, all'interno del partito, chiede aperture verso le anime del centrosinistra e chi invece rifiuta l'idea di coalizione puntando tutto sul Pd. Le due piazze sono l'esempio di come il fronte a sinistra sia in piena tempesta e di certo assenze e presenze tra Roma e Milano faranno discutere...


Nessun commento:

Posta un commento