lunedì 5 giugno 2017

Giovane taorminese muore

in Molise, un’auto lo

travolge durante una

passeggiata in bici.




Un 26enne taorminese è deceduto a Mirabello Sannitico in Molise, a causa di una caduta violenta e improvvisa, causata dall’impatto contro un’automobile. Gianni Casella aveva deciso di studiare in Molise e vivere con la nonna in un paese a pochi chilometri da Campobasso, aveva 26 anni e tanti sogni ancora da realizzare. La tragedia è avvenuto nei pressi del depuratore comunale, durante una passeggiata in bici insieme allo zio che ha assistito alla tragedia. Sul luogo dell’incidente un’ambulanza del 118 lo ha soccorso, poi la corsa disperata all’ospedale Cardarelli. Successivamente, viste le condizioni critiche del giovane, i sanitari hanno deciso di trasferirlo al Neuromed di Pozzilli. Qui è stato operato d’urgenza, ma a nulla sono serviti i disperati tentativi dei medici per salvargli la vita. Troppo grave l’emorragia cerebrale causata dal fortissimo impatto con l’autovettura. I familiari di Gianni hanno deciso di donare gli organi per dare una speranza di vita ad altri. Sono in corso indagini, da parte dei Carabinieri, per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e sarà fondamentale la testimonianza dello zio che si trovava insieme a Gianni durante il terribile incidente. Il conducente dell’autovettura rischia di essere indagato per omicidio stradale. Oggi i funerali in Molise, successivamente la salma sarà trasferita al Cimitero di Taormina. -

Nessun commento:

Posta un commento