sabato 24 giugno 2017

Dopo tante sedute andate a

vuoto, finalmente

approvata la Messina Servizi




Con nove voti favorevoli, quattro astenuti e tre contrari è stata approvata ieri sera dal consiglio comunale di Messina la delibera di affidamento del servizio di gestione e raccolta rifiuti alla Messina servizi bene comune. Ci sono voluti quasi tre mesi. Dopo nove sedute in cui è stato sistematicamente fatto cadere il numero legale, una bocciatura e la riproposizione della stessa delibera, ieri sera si è scritta la parola fine. A consentire che non venisse nuovamente respinta ci hanno pensato Maurizio Rella in prima convocazione che ha fatto cadere il numero legale per consentire ai colleghi ritardatari di arrivare in aula. Quindi in seconda convocazione dopo varie discussioni alle 22,40 i consiglieri Nino Carreri e Nino Interdonato hanno lasciato l’aula annunciando che non avrebbero partecipato al voto.
Prima c’è stato un vero e proprio balletto di strategie. Si è atteso anche l’arrivo di Pippo Trischitta, tra i più accesi oppositori dell’amministrazione Accorinti, ma pronto a votare tutti gli atti più importanti. E così ha fatto anche ieri sera. Alle 23,30 la presidente del consiglio comunale Emilia Barrile ha letto l’esito della votazione. Si sono astenuti Piero Adamo, Emilia Barrile e Giuseppe Santalco. Hanno votato no Antonella Russo, Simona Contestabile, Daniela Faranda e Daniele Zuccarello. Favorevoli Lucy Fenech, Maurizio Rella, Ivana Risitano, Carlo Abate, Gaetano Gennaro, Claudio Cardile, Cecilia Caccamo, Francesco Pagano e Giuseppe Trischitta. -

Nessun commento:

Posta un commento