mercoledì 14 giugno 2017

Boom dei minori

non accompagnati:

in Italia + 600% in sei anni.


Secondo l'ultimo rapporto di Save the Children, il numero dei minori stranieri non accompagnati sbarcati nel nostro Paese dal 2012 è aumentato in modo esponenziale.


Sono numeri impressionanti quelli che fotografano l'aumento dei minori non accompagnati arrivati in Italia negli ultimi sei anni: addirittura +600%.




Il dato arriva da Save the Children, la più famosa ong al mondo che si occupa appunto di minori. Secondo le cifre fornite dal primo "Atlante Minori Stranieri non Accompagnati in Italia", in occasione della prima giornata mondiale del rifugiato 2017, sarebbero 62672 i minori sbarcati nel nostro Paese senza nessuno che si occupi di loro. Niente genitori, niente parenti, niente amici maggiorenni su cui poter contare.

Gli Stati da cui provengono sono, nella maggior parte dei casi, Eritrea, Egitto, Gambia, Somalia, Nigeria e Siria. Paesi flagellati dalla guerra ma non solo. La maggior parte sono adolescenti: l'81% infatti ha un'età compresa fra i 16 e i 18 anni. Questo però non ha impedito che dal 2002 al 2016 siano aumentati sia i preadolescenti sia i bimbi con meno di 14 anni (nel 2012 erano 698, nel 2016 2050).

Inoltre sono in aumento anche le minorenni femmine, il cui numero si è quadruplicato negli ultimi cinque anni, con una significativa parte di ragazze nigeriane, spesso in fuga dal proprio Paese per il pericolo di rimanere vittime della tratta della prostituzione.

Particolarmente a rischio, ricorda il rapporto, quei minorenni che non vogliono rimanere in Italia ma sono al contrario determinati a raggiungere altri Paesi dell'Unione Europea: essi infatti fanno di tutto pur di sottrarsi all'identificazione e ai controlli, che in ottemperanza alle normative europee li costringerebbero a richiedere asilo in Italia, e spesso si affidano alle reti criminali dei trafficanti di uomini. -


Nessun commento:

Posta un commento