venerdì 30 giugno 2017

BASTARDI –

Nel segno di un diabolico

piano, i Nebrodi bruciano.



            


E’ l’inferno! Situazioni al limite del collasso. Vasti incendi a Sant’Agata, Naso e Capo d’Orlando, evacuato un asilo mentre sembra che sia a Piraino l’area a maggior rischio con alcune case già evacuate. E’ difficile credere nella causalità, anche per la concomitanza e contemporraneità del divampare dei focolai che si registrano anche a Patti.



Alimentati dal forte vento di scirocco le fiamme la stanno facendo da padrona in quest’afoso pomeriggio nebroideo.
Il bollettino dei roghi che punteggiamo il territorio racconta di:
A Sant’Agata di Militello la situazione è grave. Qui le fiamme stanno minacciando numerose abitazioni vicino alla circonvallazione ed è stato evacuato un asilo.
Risulta chiusa al transito la Provinciale 161.
A Capo d’Orlando arde un’area a ridosso della Contrada Catutè.



A Naso, in Contrada Brucoli, le fiamme lambiscono la statale 113.
A Piraino, nella zona di Acquarancio evacuate alcune abitazioni

Nessun commento:

Posta un commento