giovedì 15 giugno 2017

BARCELLONA: SPACCIO DI DROGA NELLA FASCIA TIRRENACA.


Arrestata intera famiglia.

(VIDEO)

Tutti gli arrestati, su disposizione del Sostituto Procuratore De Micheli, sono stati messi ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.


Giovedì, 15. Giugno 2017 - 11:12
Scritto da: Ve. Cro.
Pubblicato da www.tempostretto.it


GALLERY-Arresti famiglia Trovatello operazione dei Carabinieri Barcellona Pozzo di Gotto.

Coltivavano e spacciavano droga nonostante fossero ai domiciliari. Una “florida attività”, quella condotta dalla famiglia dei Trovatello, che aveva come target la movida dell’hinterland di Barcellona. I militari della Compagnia del Longano avevano intensificato da diversi mesi il controllo nella zona e, dopo perquisizioni a tappeto e pedinamenti, i risultati hanno infine condotto a ben sei arresti e nove segnalazioni alla Prefettura.
A finire in manette sono stati i coniugi Antonino Trovatello e Tindara Cannavò, insieme ai figli Gino Trovatello e Antonio Trovatello, tutti pregiudicati e già ai domiciliari per reati contro il patrimonio.
Oltre a loro, i militari hanno arrestato anche il giovanissimo Salvatore Gitto, pusher di riferimento della zona della Vecchia Pescheria di Via Longo di Barcellona, ed un minorenne.
Distinte operazioni, quelle portate avanti dai Carabinieri su disposizione della Procura barcellonese, che hanno fatto emergere un quadro ben preciso della criminalità nella terra del Longano, dedita sia allo spaccio che alla coltivazione di droga.
Le attenzioni dei militari si sono concentrate nella zona di Portorosa, di Merì e dei centri prediletti della movida e nei domicili di alcune persone già messe ai domiciliari. E’ stato così che, grazie all’aiuto dei cani Charlie e Lego, in casa della famiglia Trovatello è stata fiutata una grande quantità di droga. Circa 100 grammi di hashish, infatti, sono stati ritrovati dietro una parete del bagno, oltre a circa 4mila euro di banconote di diverso taglio.
Nel corso delle attività antispaccio e antidroga, i militari hanno poi puntato la lente di ingrandimento nella zona della Vecchia Pescheria di Barcellona e in quella di Furnari. A finire nei guai sono stati sia Gitto che un minore, entrambi beccati con droga e piantine di canapa indiana in casa. In totale, i militari hanno sequestrato circa mezzo chilogrammo di marijuana, 100 grammi di hashish, 10 piante di cannabis e 4000mila euro.
Tutti gli arrestati, su disposizione del Sostituto Procuratore De Micheli, sono stati messi ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. (Ve. Cro.)

Nessun commento:

Posta un commento