sabato 3 giugno 2017

BARCELLONA: LA GENIUS LOCI RICORDA IL REGISTA MICHELE STILO.


Autore: .
Pubblicato il 2 giugno 2017 da www.24live.it



La presentazione del volumetto postumo “Michele Stilo: 15 poesie”, curato da Nino Sottile Zumbo, con illustrazioni di Francesco De Francesco e pubblicato da Giambra Editori, sarà l’occasione per ricordare la figura del regista teatrale barcellonese. L’evento è organizzato dalla Genius Loci e si terrà domenica 4 giugno alle 18 presso l’auditorium del Parco Urbano Magg. La Rosa, con gli interventi del presidente dell’associazione Bernardo Dell’Aglio e dal curatore del libro Nino Sottile Zumbo, con le letture delle poesie affidate a Claudia Soraci.

“Michele Stilo – sottolinea Dell’Aglio – è stato un personaggio geniale, affascinante, libertino, enigmatico e teatrale.

La sua magia ed il suo grande merito, a soli 27 anni, è stato quello di aver resuscitato dal torpore e dalle erbacce, dopo 2000 anni di incuria, il Teatro Greco di Tindari, rappresentando, nell’agosto del 1956, l’Aiace di Sofocle.

Dopo il grande successo dell’Aiace nel teatro greco ritrovato, Stilo sfruttò molto il sagrato della Chiesa di S. Sebastiano per le sue attività teatrali, realizzando tra l’altro con la Proloco la produzione nel 1964 il “Sebastiano di Narbona” (opera originale di Stilo) e nel 1965 “Barabba”.

Per questo l’associazione “Genius Loci”, per questi motivi, vuole ricordare la figura, il teatro, le poesie  e la vita di uno dei maggiori “Genii Loci” barcellonesi”.

L’Associazione Culturale “Genius Loci” è composta dal presidente Bernardo Dell’Aglio e dai Luigi Lo Giudice, Daniela Motta, Marcello Crino, Rosita Dell’Aglio, Mimmarosa Barresi, Beniamino Faliti, Gaetano Mercadante, Toni Raimondo, Emiliano Giamboi, Erminio Salzano, Franco Caliri, Beppe Iacono. -

______________________________

Nell'Agosto 1956 ero un giovane 23enne disoccupato in attesa di conoscere l'esito del concorso pubblico a 750 posti di sottocapo delle stazioni FS al quale parteciparono 37.000 concorrenti.

Ho avuto la fortuna di assistere alla recita dell'AIACE di Sofocle.

In quella occasione ho potuto apprezzare il valore del Regista Michele Stilo il quale, dopo 2.000 anni di assordante silenzio, ebbe il merito di riportare all'antico splendore il  TEATRO  GRECO  DI  TINDARI.

Successivamente mi pervenne la comunicazione di presentarmi il 16 Settembre presso gli Uffici del Compartimento FS di Palermo per essere assunto, quale vincitore di concorso, con la qualifica di Sottocapo delle Stazioni. - 

Antonio Amodeo



Nessun commento:

Posta un commento