venerdì 16 giugno 2017

Addio a Helmut Kohl:

padre della Germania unita.

Si è spento all'età di 87 anni nella sua casa di Ludwigshafen. Se ne va uno dei padri della riunificazione.

Helmut Kohl si è spento all'età di 87 anni nella sua casa di Ludwigshafen.




Se ne va uno dei padri della riunificazione delle due Germanie. È stato il cancelliere che di fatto ha dato il via al piano per il ritorno dell'Ovest e dell'est sotto un'unica bandiera. Cancelliere per 25 anni, ha tenuto il timone dela Paese dal 1982 al 1998. E proprio sotto la sua cancelleria, il 3 ottobre del 1990 la Germania si è unificata in un unico Stato. Una figura storica per tutto il Paese e per l'Europa. Tra i grandi protagonisti del secolo scorso è stato alla guida della Cdu dal 1973 al 1998.
Per capire la portata storica della personalità di Kohl basta pensare che è stato il più longevo cancelliere nella storia della Germania dopo Otto von Bismarck. Kohl, con la sua esperienza politica ha monitorato per anni la Guerra Fredda che ha toccato molto da vicino l'Europa e il suo Paese. Poi la svolta con il suo intervento per la Riunificazione tedesca. Con il presidente francese François Mitterrand, Kohl è anche considerato l'architetto del Trattato di Maastricht. Kohl è stato descritto come "il più grande leader europeo della seconda metà del XX secolo" dai presidenti degli Stati Uniti George H. W. Bush e Bill Clinton. Ha scritto una pagina di storia del Novecento sia per la Germania che per l'Europa. -

Nessun commento:

Posta un commento