domenica 14 maggio 2017

Renzi: "A me e al Pd conviene

votare a fine legislatura".

Ora aiutare Gentiloni su cose serie, non fargli la guerra.




Redazione ANSA
News


"A me ed al Pd conviene votare a fine legislatura, tra febbraio e maggio del prossimo anno. Credo finirà così". Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi. "L'importante - ammonisce - è usare questi mesi non per le cose che interessano ai politici ma per cose concrete e dare una mano al governo Gentiloni, non fargli la guerra, per gestire i problemi veri come mettere i due miliardi per le periferie".

Legge elettorale - "Sulla legge elettorale purtroppo il Pd da solo non ha la maggioranza, altrimenti l'avremmo già fatta, e tutti quelli che hanno detto no al referendum adesso dovranno decidere da che parte stare. Spero ci sia una legge con principio che il cittadino possa decidere liberamente e la sua scelta corrisponda a un principio di governabilità". "No al proporzionale puro, dove ci sono inciuci", aggiunge.

Caso Banca Etruria - "De Bortoli ha fatto una bellissima operazione di marketing per lanciare il suo libro", dice Matteo Renzi a L'Arena parlando del caso Banca Etruria. "Se c'è favoritismo è un atto inaccettabile. In questo caso Boschi come tutti i membri del governo hanno dimostrato che non c'è nessun favoritismo".  "Penso che il tema di Banca Etruria torni ciclicamente. Su queste vicende ci vuole grande chiarezza: se qualcuno dice che il mio governo ha fatto favoritismi, reagisco perché non è vero. Banca Etruria fu commissariata dal mio governo: siamo stati molto duri con tutti". "Favoritismi per nessuno", ribadisce Renzi.

 "Noi diciamo: facciamo la commissione d'inchiesta. Andiamo a fare la commissione d'inchiesta e così non fondiamo la repubblica su pettegolezzo e sentito dire: andiamo a vedere le carte. Voglio la verità", sottolinea Renzi. "Soru, dopo essere stato riempito di accuse per mesi, è stato assolto. Le persone oneste non hanno niente di cui aver paura", aggiunge.
vitalizi - "E' un tema che giustamente vi sta a cuore: è fondamentale che i Cinque stelle votino la proposta di Matteo Richetti, che è seria. L'ultimo miglio è dire che le regole valgono per tutti, il contributivo deve valere anche per chi fa politica. Dopodiché io non ho vitalizio perché la nuova generazione ha già regole diverse". -

Nessun commento:

Posta un commento