martedì 2 maggio 2017

Primarie Pd, Orlando: Renzi

non è arrivato al 70%.

Secondo lo staff del ministro Orlando, candidato alla segreteria del partito, alle primarie Matteo Renzi non avrebbe raggiunto il 70% sbandierato dalla sede del Nazareno.

Archiviate le primarie, con la netta affermazione di Renzi, trapela un certo nervosismo in casa Pd.



Ad accendere le polveri è lo staff di Andrea Orlando:
"I dati comunicati dall'organizzazione Pd sono ufficiosi e non ufficiali - dichiara Marco Sarracino, portavoce del Comitato Orlando -.
È infatti in corso in queste ore la verifica di tutti i verbali. Nell'attesa del responso della commissione congressuale e della certificazione del voto, siamo in grado di poter affermare che la mozione Orlando ha ottenuto un risultato superiore al 22,6% e che il lavoro messo in campo in questi mesi, che ha visto il coinvolgimento di tanti elettori e militanti del Pd e del centrosinistra, continuerà con lo stesso spirito e lo stesso entusiasmo di questa campagna congressuale" .
Il nervosismo deriva dal modo con cui il partito ha gestito il flusso e la comunicazione dei dati. C'è qualche dubbio, infatti, sull’affluenza, che sarebbe ben al di sotto dei due milioni sbandierati dal Nazareno. Secondo gli orlandiani i numeri veri di elettori oscillerebbe tra il milione e 600 mila e il milione e 800 mila.
Come scrive il Corriere della sera nello staff del ministro della Giustizia qualcuno ritiene che la cifra tonda (2 milioni) sia il frutto di "accordi tra le parti" a livello locale e poi nazionale. Con un indizio sospetto: la partecipazione sarebbe molto calata in Toscana ed Emilia Romagna, storiche roccaforti "rosse".
Ma il problema non sarebbe solo l'affluenza sovrastimata. Anche il 70% di Renzi in realtà sarebbe leggermente sovrastimato. Secondo i parlamentari vicini a Orlando l'ex premier si sarebbe fermato al 68%. Poi l'accusa durissima:
"Hanno voluto a tutti i costi che Renzi fosse sopra al 70 e per ottenere questo numero hanno tolto qualcosa agli altri candidati". -

Nessun commento:

Posta un commento