venerdì 12 maggio 2017

PATTI: L'OPPOSIZIONE CHIEDE LUMI IN CONSIGLIO.

                                
di Giuseppe Giarrizzo - 10 maggio 2017           

Dall’iter di riqualificazione del lungomare alla programmazione estiva; dalla manutenzione di Marinello ai fondi post-terremoto 1978; dall’assenza dei vigili urbani durante il mercato settimanale al ripristino della squadra annonaria. Questi gli argomenti che l’opposizione consiliare intende far inserire tra i punti all’ordine del giorno della prossima assise cittadina.


In vista del prossimo Consiglio comunale, Impalà, Cimino, Di Santo, Tripoli e Gregorio Nardo spostano l’attenzione su alcuni argomenti di grande attualità, soprattutto in vista della stagione estiva ormai alle porte.
Il primo riguarda l’iter di riqualificazione del lungomare Zuccarello. Com’è noto, l’obiettivo dell’amministrazione è di operare un generale restyling del tratto compreso tra le vie Boito e Puccini, con la sistemazione della pineta e dell’area giochi, l’allargamento del marciapiedi e la rifunzionalizzazione dell’intera area sulla base di un progetto che punta a creare nuovi e più ampi spazi di fruizione della storica pineta che fa da cornice al litorale. Ad aggiudicarsi i lavori per un importo di 113.484,26 euro era stata, a gennaio, l’impresa “Moba” (con sede a Patti) che aveva presentato un ribasso d’asta del 17,25%. Adesso l’opposizione chiede a che punto sia l’iter e quando potranno finalmente iniziare i lavori.

Altro argomento di grande rilevanza riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria della frazione Marinello. In vista dell’Indigeno Festival, in programma sul territorio pattese dal 4 al 10 agosto, l’opposizione consiliare ha intenzione di presentare una mozione per impegnare la giunta Aquino ad effettuare «immediati interventi di manutenzione» all’interno dell’area lagunare, dove si svolgerà uno degli appuntamenti previsti nel cartellone del festival di musica indipendente organizzato da “Leave Music”.

Per restare in tema di manifestazioni estive, una discussione sarà incentrata proprio sulla programmazione degli eventi tra luglio e agosto. In questo caso il principale interlocutore sarà l’assessore al Turismo, Achille Fortunato, chiamato a fare un quadro generale sulle attività in cantiere.
Altra questione degna di nota è quella relativa all’impiego dei fondi post terremoto 1978. Si tratta di somme che ammontano a poco più di 1 milione di euro, parte delle quali da investire nella riqualificazione del quartiere di Sant’Antonio Abate (centro storico) attraverso il rifacimento dei sottoservizi e della pavimentazione di alcuni vicoli. in merito a questo argomento, i consiglieri hanno chiesto la presenza in aula del responsabile dell’ufficio di Ragioneria per capire i motivi per i quali i fondi non sono stati ancora utilizzati.
Gli ultimi due argomenti che l’opposizione porterà in aula riguardano la mancata presenza dei vigili urbani al mercato settimanale e il ripristino della squadra annonaria. -

Nessun commento:

Posta un commento