domenica 7 maggio 2017

Francia alle urne per il

futuro.

"Ai seggi il 28% degli elettori"


Macron e Le Pen aspetteranno i risultati nella capitale. Lo spoglio dopo le 20.


Hanno votato entrambi in mattinata i due candidati al ballottaggio nelle elezioni presidenziali in Francia. Marine Le Pen ed Emmanuel Macron, leader del Fronte nazionale e del movimento En Marche! si sono presentati ai seggi prima di mezzogiorno, per poi partire alla volta di Parigi, dove attenderanno i risultati.


La candidata dell'ultra-destra ha espresso il suo voto nella scuola Jean-Jacques Rousseau di Hénin-Beaumont nel dipartimento di Pas-de-Calais, nel nord est della Francia, per poi raggiungere il quartiere generale del partito nella capitale prima dello spoglio.
Attiviste del gruppo femminista Femen hanno di nuovo protestato a Hénin Beaumont contro di lei, di fronte al seggio dove la leader del Fronte nazionale era attesa.
Nello stesso dipartimento, ma a Touquet, ha votato invece Macron, a cui è arrivato nei giorni scorsi anche l'endorsement dell'ex presidente americano Barack Obama, che ha parlato di un candidato che "richiama le speranze della gente e non le paure". Anche Macron sarà a Parigi insieme alla moglie, dove attenderà il risultato del voto.
Ha già votato a Tulle, nella Corrèze, anche il presidente della Repubblica, Francois Hollande, che ha fatto appello a votare Macron come "barriera contro il Front National", e che aspetterà i risultati all'Eliseo, per una serata elettorale a cui ha invitato i suoi ministri.
Grande incognita del voto sarà l'astensione. Un cittadino su quattro, dice un sondaggio realizzato da Odoxa per France Info, dice che uno su quattro non andrà a votare. A mezzogiorno i dati dell'affluenza parlano del 28.23% di cittadini alle urne.
Stando alle prime tendenze del voto dei francesi che si sono recati alle urne nei dipartimenti e territori Oltremare, Emmanuel Macron risulterebbe in testa nel ballottaggio per l'Eliseo. Lo scrive il quotidiano belga 'Le Soir' citando fonti bene informate e specificando inoltre, riguardo ai francesi all'estero, che tra quelli in America del nord la tendenza a favore del candidato di 'En Marchè sarebbe ancora più netta. -

Nessun commento:

Posta un commento