mercoledì 24 maggio 2017

Delrio, taglio Iva deciso

dal Parlamento.

'Nell'atto di bilancio presentato dal governo non c'era'.




Redazione ANSA ROMA
News


Il governo guarda "con molta serenità" all'inchiesta giudiziaria per corruzione del Tribunale di Trapani che ha visto coinvolta la sottosegretaria alle Infrastrutture, Simona Vicari. Lo ha assicurato il ministro, Graziano Delrio, al question time alla Camera. La norma che della Legge di Stabilità che ha abbassato l'Iva sui trasporti marittimi dal 10 al 4% è infatti stata inserita "per procedimento parlamentare.
Nell'atto di bilancio presentato dal governo - ha puntualizzato Delrio - la proposta non vi era".
Nella messa a punto della legge di bilancio, ha spiegato Delrio, "il nostro ministero ha inviato cinquanta proposte al ministero dell'Economia per l'istruttoria", compresa quella "relativa alla modifica dell'aliquota Iva per il trasporto marittimo, richiesta che è da anni sul tavolo - ha puntualizzato - perché fatta dalle associazioni, non da un singolo armatore". "Nel disegno di legge di bilancio presentato dal governo la proposta normativa non risulta comunque inserita" ma, "nella successiva fase di esame parlamentare, risulta invece presentato un emendamento approvato dalla Commissione Trasporti della Camera e poi trasmesso per l'esame alla Commissione Bilancio della Camera, dove è stato approvato con una diversa formulazione e con la relativa copertura finanziaria". "La questione - ha proseguito - è oggetto dell'indagine dell'autorità giudiziaria e affidiamo a loro il chiarimento con molta serenità, sapendo che questo è stato un procedimento parlamentare perché nell'atto di bilancio presentato dal governo la proposta non vi era". (ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento