Duro colpo inferto la scorsa notte a Catania dai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di piazza Dante ai clan che controllano il traffico e lo smercio al minuto di droga nel popoloso quartiere di San Cristoforo.

Mario Guglielmino. Sopra: la droga sequestrata dai carabinieri

Nelle maglie della giustizia è finito il pregiudicato catanese Mario Guglielmino, 50 anni, arrestato in flagranza poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Quel negozio di mobili di Via Della Concordia  utilizzato come copertura per i suoi loschi traffici non ha mai convinto gli investigatori dell’Arma che da alcuni giorni lo controllavamo con la dovuta attenzione, fino a giungere ieri sera alla decisione di fare irruzione nell’esercizio commerciale, dove all’interno di uno sgabuzzino, celato da mobili e scatoloni, sono stati rinvenuti e sequestrati 15 chili di marijuana, un chilo e mezzo di hashish, 250 grammi di cocaina, nonché del materiale utilizzato per il taglio ed il dosaggio delle sostanze stupefacenti.
Il rinvenimento di una quantità così rilevante di droga ha spinto i militari dell’Arma a perquisire l’abitazione dell’uomo, ubicata a poca distanza dal negozio, luogo in cui sono stati  rinvenuti e sequestrati altri 14 chili di  marijuana.
Con questo sequestro i carabinieri sono riusciti – calcolando le fasi di lavorazione  e trasformazione degli stupefacenti nelle dosi finali da piazzare al dettaglio – a sottrarre dalle casse della criminalità organizzata una cifra vicina ai 500mila euro. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza. -
Barbara Contrafatto