Deteneva circa un chilo di droga fra cocaina e marijuana per un valore di oltre 100mila Euro in via Alogna, nel popolare quartiere San Cristoforo di Catania, ma i carabinieri della Compagnia di “Piazza Dante” lo hanno seguito ed arrestato. Si tratta del 24enne catanese Simone Consolo, ritenuto responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Simone Consolo. Sopra: la droga sequestrata dai carabinieri

Tanti, troppi clienti si alternavano ieri sera al cospetto del pusher. Il fatto ha insospettito gli uomini del Nucleo operativo in servizio anticrimine nel rione, i quali, dopo avere monitorato una serie di cessioni, sono intervenuti  interrompendo la compravendita e scoprendo il nascondiglio – un ampio anfratto murario posto in quella strada  – da dove il giovane attingeva la droga da piazzare.
La perquisizione ha consentito il rinvenimento e il sequestro di 700 grammi circa di cocaina, di cui una cospicua parte ancora in pietra (pura) da tagliare e lavorare, circa 100 grammi di “marijuana”, un bilancino di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento degli stupefacenti.
L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.
Nelle stesse ore i carabinieri della Stazione di Catania-Nesima hanno arrestato il 33enne Vincenzo Angelo Marchese, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. Condannato dai giudici etnei per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti (reato commesso a Catania nel 2015) Marchese sconterà nel carcere di Catania 3 e 8 mesi di reclusione. -
Angelo Conti