mercoledì 3 maggio 2017

CAPO D'ORLANDO: PRECARI, LA MOZIONE NON VERRA' DISCUSSA STASERA.




Esiste un piano B?



Si è svolta questa mattina l’annunciata conferenza stampa del Sindaco Franco Ingrillì sulla vicenda dei precari e in risposta alla mozione presentata qualche giorno fa dall’opposizione.

Tregua tra precari e amministrazione ma la mozione della minoranza non verrà discussa questa sera in consiglio comunale e questo perché, secondo il Sindaco ed il Presidente Carmelo Galipò, il civico consesso era stato convocato già prima della presentazione dell’atto da parte dell’opposizione. Secondo statuto, comunque, dovrà essere discussa obbligatoriamente nella prossima seduta.


“Entro la prossima settimana, ha dichiarato il Sindaco, i lavoratori con contratto a tempo determinato in servizio al Comune di Capo d’Orlando riceveranno le mensilità arretrate di novembre, dicembre e della tredicesima. Entro maggio verrà pagata anche la mensilità di gennaio. Se poi, come sembra, entro il 20 maggio la Regione verserà la trimestralità annunciata necessaria a coprire gli stipendi dei precari, riusciremo ad arrivare a saldare fino alla mensilità di aprile, colmando così quasi del tutto i ritardi che si sono accumualti nel corso del tempo”.

Se appunto la regione manterrà le scadenze ma se così non fosse? Alla esplicita domanda se l’Amministrazione comunale avesse già in mente un piano B il Sindaco ha glissato senza rispondere. Ma rimane questa la maggiore preoccupazione degli impiegati a tempo determinato del Comune di Capo d’Orlando.

Rispetto poi alla mozione presentata dalla minoranza sull’argomento, il Sindaco ha ribadito che


“la maggioranza che sostiene l’amministrazione è compatta e coesa, mentre la minoranza dimostra di essere incoerente quando da un lato interroga sul debito milionario per la fornitura di energia elettrica e dall’altro presenta una mozione per chiedere di versare per intero ai contrattisti un milione e 270mila euro in arrivo dalla Regione. Il populismo non paga, non è giusto speculare politicamente sulla pelle dei lavoratori che comunque conoscono il nostro impegno quotidiano e la nostra gratitutide nei loro confronti. Sono pronto in qualunque momento ad un confronto pubblico con un rappresentante della minoranza per affrontare tutte le questioni legate all’attività amministrativa dal mio insediamento fino ad oggi”. -



Nessun commento:

Posta un commento