lunedì 29 maggio 2017

Bonus cultura ai diciottenni

non arriva: in standy

da quattro mesi.

I ragazzi del '99 aspettano da quattro mesi i soldi del bonus cultura promesso dal governo Renzi: manca il decreto del presidente del Consiglio.

Doveva essere il padre di tutti i bonus, coronamento delle politiche renziane a favore dei giovani e della cultura.


Foto d'archivio

La "mancetta" di 500 euro assegnata ai diciottenni da spendere in prodotti e servizi culturali a partire dal 2016 si è già sgonfiata.
Dopo la prima infornata di assegni dell'anno scorso, si è tutto bloccato. I ragazzi del 1999, che quest'anno compiranno 18 anni, non hanno ancora ricevuto un centesimo. Il motivo, spiega il Sole 24Ore, sta nel ritardo nell'approvazione del decreto che sblocchi i fondi necessari.
La legge di Bilancio 2017 aveva promesso il bonus anche all'ultima classe del secondo millennio, dopo il successo fra i ragazzi del 1998: nel 2016 erano stati 340mila i giovani iscritti al programma del governo, il 60% dei 570mila aventi diritto.
Tuttavia da Palazzo Chigi non arrivano notizie del decreto del presidente del Consiglio necessario per dare il via ai trasferimenti, che avrebbe dovuto essere emanato entro il 31 gennaio dell'anno scorso. Gli ultimi segni di vita da parte dell'esecutivo risalgono allo scorso 24 febbraio, quando il sito www.app18.it aveva ricordato che "non era ancora possibile registrarsi perché il bonus non è ancora attivo."
Da allora, più niente. E su Facebook, i ragazzi del '99 si dividono fra delusi e sbigottiti: fra i commenti alla pagina istituzionale è tutto un susseguirsi di "ci prendete in giro" e "arriverà prima la pensione del bonus". -

Nessun commento:

Posta un commento