giovedì 20 aprile 2017

Spari sugli Champs Elysées: ​

ucciso un poliziotto a Parigi

Spari contro la polizia nel cuore di Parigi: ucciso anche l'aggressore: "Era noto ai servizi perché radicalizzato e mirava alla polizia". Scatta l'allerta in tutta la zona: "Non uscite".


Torna la paura a Parigi a pochi giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali.

Poco dopo le 21, una persona ha sparato colpi di kalashnikov contro la polizia al numero 104 degli Champs Elysées, nel cuore della città (guarda il video).

Almeno tre i poliziotti coinvolti nella sparatoria: uno di loro è morto, gli altri due sono gravemente feriti.

00:00
00:09




















Pubblica sul tuo sito
Immediato l'intervento di tutto l'apparato di sicurezza parigino, con anche un elicottero che sorvola la città. L'assalitore è stato ucciso. Si tratta di un uomo già noto ai servizi perché radicalizzato (era stato attenzionato con la lettera S): la polizia sta perquisendo già la sua casa nella zona est di Parigi.
"Probabilmente è un atto terroristico", ammette la polizia. La prefettura di Parigi su Twitter raccomanda a tutti i cittadini di evitare la zona. Chiusa le stazione della metro Franklin Roosvelt e George V vicino all'Arco di trionfo. In zona stanno ora arrivando anche i reparti speciali.
Come riporta Le Figaro, Pierre Henry Brandet, portavoce del ministero degli Interni, ha spiegato che un uomo è uscito da un'auto ferma a un semaforo e ha aperto il fuoco con un'arma automatica contro una vettura della polizia parcheggiata sulla via. Poi ha cercato di fuggire cercando di sparare contro altri poliziotti: ne ha feriti altri due prima di essere ucciso dalle forze dell'ordine. Esclusa l'ipotesi di una rapina finita male: "Posso dirvi che secondo le prime ricostruizioni, hanno preso di mira proprio i poliziotti".
A conferma di quest'ipotesi ci sarebbero anche dei messaggi del killer, che su Telegram diceva di voler uccidere degli agenti.
È stata una "sparatoria breve" ma con "molti spari", ha raccontato all'Afp Choukri Chouanine, gestore di un ristorante della zona: "Abbiamo dovuto nascondere i nostri clienti nel sotterraneo", ha aggiunto.-

Nessun commento:

Posta un commento