venerdì 28 aprile 2017

RISULTATI Serie A

l'Atalanta rallenta la corsa

della Juventus, finisce 2-2.  

Match intenso e combattuto a Bergamo per l'anticipo che apre la 34esima giornata di campionato.




Redazione ANSA
Analisi


A Bergamo partita double face, con i padroni di casa meglio nei primi 45' e gli ospiti che incalzano e dominano la ripresa. Nerazzurri avanti con Conti proprio allo scadere del primo tempo (45'), ma nella ripresa cambia la musica e prima un autogol di Spinazzola (50') riapre i giochi, poi un colpo di testa di Dani Alves all'82' sembra chiudere il match. Ma ll'89' un messo pasticcio della difesa bianconera permette a Freuler di agguantare l'insperato pari che porta i bianconeri a +9 sulla Roma, mentre gli orobici agganciano la Lazio al quarto posto.

GOL e MOMENTI CLOU


I padroni di casa riacciuffano il pari all'89 con Freuler
Bianconeri in vantaggio. All'83' E' Pjanic a siglare la seconda rete per gli ospiti
Pari della Juve. Al 50' i bianconeri in gol grazie ad un'autorete di Spinazzola
Allo scadere del primo tempo Atalanta in vantaggio con Andrea Conti
Allegri "Commessi errori non da Juventus"  - A Massimiliano Allegri il pari di Bergamo non va giù e a Premium Sport non nasconde l'amarezza: "A un minuto dalla fine eravamo in vantaggio e non abbiamo vinto. Bastava restare attaccati alla gara ma siamo stati scollegati, abbiamo subito nel primo tempo ma una volta ribaltata dovevamo chiuderla - spiega il tecnico della Juventus - La Juventus di solito non prende mai gol in quel modo. Questo è un segnale di questo match che abbiamo giocato a fasi alterne. Abbiamo allungato di un punto sulla Roma e ora dovremo fare altre vittorie. Gli scudetti si vincono sempre alla fine, la squadra ha fatto 84 punti, possiamo arrivare a 96 punti e stiamo facendo un percorso importante. Avessimo vinto stasera avremmo dato un colpo decisivo al campionato. Questa partita ci servirà per capire come sarà la partita con il Monaco che gioca in maniera simile all'Atalanta". "Cosa ho detto alla squadra all'intervallo? Ho detto che loro avevano vinto tutti i contrasti e che nel calcio se non si vincono i contrasti non si vincono le partite - aggiunge - Nella ripresa abbiamo alzati i ritmi, siamo stati molto bravi anche perché l'Atalanta non poteva reggere i ritmi del primo tempo. Distratti dal prossimo impegno in Champions? Sapevamo che non sarebbe stato semplice giocare qui a Bergamo contro una squadra che sta facendo benissimo. Ci sta durante l'anno giocare partite così, non ci dovrebbero essere ma i ragazzi sono umani. L'importante è farne tesoro, rimanere sereni e preparare bene la Champions".
Gasperini "Ora 4 finali per un obiettivo impensabile"  - Gian Piero Gasperini si gode il meritato pareggio contro i campioni d'Italia ma guarda ancora più in sù: "Sono molto contento - le sue parole a Premium Sport - adesso ci prenderemo qualche giorno di riposo per poi affrontare le prossime quattro finali. Ci sarebbe dispiaciuto molto perdere questa gara. Il pareggio per noi è un risultato importante, al termine di un match molto bello. Giocare un tempo in quel modo contro una squadra come la Juve è motivo di grande soddisfazione per noi. Ma anche nella ripresa siamo stati bravi a recuperare il ritorno della Juve. Adesso avremo altre quattro partite decisive che però se affronteremo con questo spirito possiamo essere fiduciosi". (ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento