giovedì 20 aprile 2017

PRESSING SUL TRIBUNALE DI BARCELLONA, VILLAROSA M5S OTTIENE RISPOSTA IN COMMISSIONE GIUSTIZIA


Autore: redazione.
Pubblicato il 19 aprile 2017 da www.24live.it



Si è svolta oggi 19 aprile 2017 l’interrogazione a risposta immediata in Commissione Giustizia Camera di Villarosa, oggetto della quale era il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto con tutte le sue peculiarità ed unicità.
La risposta, molto formale, è stata fornita dal sottosegretario Gennaro Migliore, una risposta che non ha soddisfatto il deputato barcellonese Alessio Villarosa, il quale, durante la replica, ha sottolineato l’interessamento a questo tema da oltre un anno, evidenziato che i posti previsti in pianta organica sono pochi e una parte nemmeno fisicamente ed effettivamente oggi “coperti”, con l’aggravante che il Tribunale di Barcellona comprende anche la sede staccata di Lipari che copre tutte le isole Eolie.
Villarosa ha espresso anche qualche dubbio sul massiccio utilizzo della Magistratura onoraria, in una zona “delicatissima” come quella coperta dal Tribunale di Barcellona, ed ha anche invitato a pensare ad una procedura efficace per ovviare alle assenze lunghe giustificate. Ha poi evidenziato le caratteristiche del territorio, in gran parte composto da bravissime persone, ma con la presenza di clan criminali di altissimo livello.
“Un Tribunale di transito – afferma- dove stare il minor tempo possibile, giusto il tempo necessario per chiedere il trasferimento una volta ottenutone il diritto. Passaggio di faldoni immensi da un Magistrato ad un altro e, talvolta, prescrizioni fatali che mettono a dura prova il senso di giustizia nella maggior parte della popolazione onesta che popola il nostro splendido territorio”.
Il sottosegretario Gennaro Migliore si è messo a disposizione per approfondire la questione del Tribunale di Barcellona ed ha anche promesso al deputato barcellonese di accompagnarlo, prima dell’inizio dell’estate, in visita al Tribunale di Barcellona. “Sarà occasione – questa la conclusione – per far vedere al sottosegretario anche i “limiti strutturali” dell’edificio ospitante, già oggetto di diversi articoli da parte della stampa locale”. -

Nessun commento:

Posta un commento