giovedì 27 aprile 2017

Legge elettorale in Aula alla

Camera dal 29 maggio.

Mattarella, approvare presto

Capo Stato a Grasso e Boldrini:

'Eleggere subito anche il giudice della Consulta'.




Poco prima, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, aveva incontrato al Palazzo del Quirinale il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, sottolineando l'esigenza che il Parlamento provveda sollecitamente al compimento di due importanti adempimenti istituzionali: la nuova normativa elettorale per il Senato e per la Camera e l'elezione di un giudice della Corte Costituzionale.
Il President ha chiesto ai Presidenti di Senato e Camera di rappresentare ai rispettivi gruppi parlamentari l'urgenza che rivestono entrambe le questioni per il funzionamento del nostro sistema istituzionale.
Il presidente della Repubblica  ha anche chiesto che il Parlamento provveda sollecitamente a eleggere  il giudice della Corte Costituzionale che deve essere ancora rimpiazzato.

Il Parlamento in seduta comune è convocato per il prossimo 4 maggio alle ore 14 per eleggere un giudice della Corte costituzionale. Lo ha deciso sempre la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. La presidente della Camera Laura Boldrini, riferendo di una intesa con il presidente del Senato Pietro Grasso, ha informato i gruppi che ove il 4 maggio non si arrivi ad eleggere il nuovo giudice della Consulta ci saranno nuove convocazioni del Parlamento in seduta comune nelle
giornate di giovedì. Boldrini ha inoltre chiesto ai gruppi di giungere alle "opportune intese" per indicare i 45 giudici aggregati per i procedimenti di accusa.

"Ho pienamente condiviso la sollecitazione che il Presidente Mattarella ha voluto oggi rivolgere al Parlamento, per il tramite del Presidente Grasso e mio, affinché si arrivi rapidamente ad una nuova legge elettorale. Ai Presidenti di gruppo ho chiesto che la scadenza" fissata nella capigruppo, non subisca ulteriori rinvii. Si tratta di rispettare le attese dell'opinione pubblica e il ruolo stesso dell'istituzione parlamentare". Lo afferma la presidente della Camera Laura Boldrini. (ANSA)

Nessun commento:

Posta un commento