Ennesimo nulla di fatto in Assemblea regionale siciliana. Assenze, liti, conti che non tornano impediscono lo svolgimento dei lavori d’aula e dopo soli 20 minuti di seduta questa mattina il presidente Ardizzone ha dovuto chiudere i lavlori e rinviare tutto al 26 aprile.
Niente seduta di sabato e domenica e neanche di lunedì. si fa ponte festivo che che martedì è il 25 aprile. Si tornerà in aula il 26 aprile quando mancheranno appena 4 giorni alla scadenza dei termini e avendo ben presente il fattoc he 29 e 30 aprile cadono di sabato e domenica.
“Nemmeno la discussione di un provvedimento fondamentale quale la finanziaria regionale – commenta il Presidente del gruppo di Forza Italia Marco Falcone – che dovrà essere approvato improrogabilmente entro fine mese, riesce a indurre governo e maggioranza ad un atteggiamento responsabile. Quella scattata oggi è l’ulteriore disarmante fotografia dell’ineluttabile disfacimento di questa amministrazione regionale”.
E i guai sono davvero tanti. all’appello, infatti, mancano 580 milioni di euro per chiudere i conti. Si tratta delle risorse messe in bilancioe  che dovrebbero arrivare dall’accorso sull’Iva ma a quell’accordo con Roma manca ancora la firma del Presidente della Reghione. Soldi che tutti pensano arriveranno ma che, al momento, non ci sono proprio. -