martedì 19 giugno 2012

SENATO, INDENNITA' PREMIO PER CHI LAVORA A PALAZZO MADAMA

19 giugno 2012

 

Senato, indennità premio per chi lavora a Palazzo Madama
Roma - Si chiama "indennità di Palazzo" ed è un "premio" che viene riconosciuto a chi lavora al Senato, ma non è dipendente. A raccontare di cosa si tratta è stato Sergio Rizzo - coautore de "La Casta" - sulle pagine del Corriere della Sera.

Tale indennità consente al personale di altre amministrazioni ed enti che forniscono servizi in Senato - poliziotti, vigili, pompieri, postini - di arrotondare la paga. Secondo quanto raccontanto da Rizzo l'indennità di un poliziotto oscilla da un minimo di 200 euro lordi al mese per i piantoni a un massimo di 2.500 euro per i gradi apicali; per i pompieri da 300 a 2 mila euro; per i vigili urbani da 150 a 500 euro, mentre i dipendenti dell’ufficio interno di Poste italiane da 200 a 1.000 euro. A queste professioni vanno aggiunti anche i lavoratori degli sportelli di banca che vengono "premiati" con una cifra che va dai 400 ai 750 euro lordi al mese e i dipendenti dell’agenzia di viaggi del Senato che prendono 300-400 euro mensili.

Rizzo spiega che questi "premi" nascono dal fatto che "il livello delle retribuzioni del Senato continua a essere tale da mortificare gli 'esterni' che lavorano a palazzo Madama e dintorni". Sempre secondo lo scrittore l'anno scorso gli stipendi del personale, comprese indennità varie, hanno toccato quota 134 milioni e mezzo di euro: una media di 149.300 euro a dipendente. Complessivamente i dipendenti sono 901. -

Fonte: Oggi Notizie.it

Nessun commento:

Posta un commento