martedì 8 maggio 2012

OLIVERI : LA BUTANA SI RESTRINGE O SI AMPLIA ?

Cominciano a delinearsi, prematuramente, gli schieramenti che dovrebbero contendere all'uscente Michele Pino la poltrona di Sindaco.
Si affacciano all'orizzonte politico-amministrativo nuovi "rampanti" rampolli di famiglie già molto note nel paese per la loro prodigalità verso il popolo sovrano che non sa esercitare la propria sovranità.
La nuova peggiorata legge elettorale - a chi avesse avuto qualche dubbio - ha dimostrato in questa recentissima applicazione i suoi già noti difetti.
Ha consentito l'insediamento di molti Sindaci con percentuali bassissime.  Di gran lunga inferiore al 51% che dovrebbe conferire ai nuovi eletti la legittimazione a rappresentare la maggioranza dei cittadini-elettori.
Sono emerse, perfino, diversità di interpretazione fra Uffici Centrali e periferici sulla autenticità della norma che regola la determinazione della percentuale valida per l'attribuzione dei seggi.
Per coloro i quali, per qualsiasi motivo, non conoscono il significato di "butana" (con una sola t) non riportato dal vocabolario italiano, ripropongo il testo del seguente post, pubblicato precedentemente,  nel quale, credo, sia sufficientemento chiarito il concetto. La rilettura può essere utile anche per chi lo ha letto:

"sabato 27 marzo 2010

LA BUTANA

Veniva così denominato una sorta di telone utilizzato dai nostri contadini per spagliare i cereali.
Per compiere tale operazione era necessaria una sufficiente ventilazione.
Alcuni cereali - preventivamente "mazziati" con idonei rudimentali arnesi - venivano lanciati in aria misti ai frammenti di guscio rimasti dopo la prima cernita.
L'azione del vento allontanava quei frammenti.
I cereali puliti cadevano sulla butana preventivamente distesa a terra.
La butana veniva realizzata con vari pezzi di teli cuciti assieme.
Detti teli venivano ricavati da parti ancora utilizzabili di altri teli logori ed in disuso, differenti per forma e colore.
La meccanizzazione agricola ha eliminato, assieme a tanti altri rudimentali attrezzi , anche l'uso della famosa gloriosa butana.
Essa rimane presente nella mia immaginazione quale sostituto del più anziano sottocrivo.
Il quale, oggi, non è costituito, come ieri, dai quattro famosi Personaggi.
Oggi possiamo contare sicuramente almeno dieci gruppi i quali si contengono la "REGGENZA" dell'Amministrazione comunale.
Per mia memoria, preferisco catalogarli con le seguenti lettere alfabetiche: A, B, C, D, F, G, L, P, R, S. Ovviamente sono lettere immaginarie che hanno un riscontro solo per la mia mente.
Questi dieci gruppi determinano la mala sorte di Oliveri.
Per tale motivo sostengo che il vecchio sottocrivo si è trasformato in butana.

MA LA ORIGINARIA STRACUZZIANA DEFINIZIONE DI "SOTTOCRIVO" RESTA LA MIGLIORE E SARA' INTRAMONTABILE !.-"
------------------------
Resta ora da chiarire se i gruppi, rispetto al 2010, sono aumentati o diminuiti.
Ma, soprattutto, resta da capire se i Cittadini-elettori hanno recepito i "chiari ammonimenti" delle esperienze passate e recenti.- Antonio Amodeo
 

4 commenti:

  1. Ho letto la determina n.53 del 27.apr.12 con cui il responnsabile dell'U.T. nomina Responsabile del Procedimento il dipendente Ing. Nunzio Chiofalo per la redazione del progetto di "Completamento del Centro Diurno" da finanziare con lo stanziamento di € 74.000,00 concesso dalla Regione con deliberazione n.206 del 05 AGOSTO 2011 e con le somme residue del mutuo pos. n.4438941/00 di € 51.192,83 contratto nel 2005 per la realizzazione dello stesso Centro Diurno.
    Considerato che gli Anziani dispongono di "lunga vita" per godersi questa grande opera, mi chiedo: PERCHE' TANTA PREMURA nella complicatissima realizzazione del centro diurno?.

    RispondiElimina
  2. Non so se i gruppi di Amodeo combaciano con i gruppi di mia conoscenza. Sono convinto che la magior parte dei gruppi come sono oggi parteggiano per l'amministrazione in carica.

    RispondiElimina
  3. Caro Antonio Oliveri stava meglio ai tempi del sottocrivo. Strano ma vero. I soldi fanno venire la vista agli orbi. I troppi soldi fanno venire troppi vizi. L'invidia è una brutta bestia. I figli dei vecchi sudditi sono diventati colti. La cultura di oggi vale quanto il due di denari quando la briscola è a bastoni. I nostri politici spianano la strada ai loro pupilli, ai loro servitori e a tutti quelli che a qualunque costo portano molti voti. Più ignoranti sono meglio è per loro.
    Hai presente il diluvio? quando diluvia tutti..... i galleggianti galleggiano. Per Oliveri è tempo di diluvio. La butana invece di restringersi si allarga. Sta diventando una butana con due t. Te lo assicuro, con amarezza.

    RispondiElimina
  4. OLIVERI, SI PREPARA PER LA PROSSIMA TORNATA ELETTORALE, GIA' I PRIMI NOMI E I PRIMI GRUPPI PER IL RILANCIO DI OLIVERI .

    RispondiElimina